I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Diabete: curalo con un nuovo stile di vita

Mamma di una ragazza di vent’anni, Orietta ha 52 anni ed ha appena scoperto di avere il diabete. I suoi primi sintomi sono stati la stanchezza, la sete.

Diabete: curalo con un nuovo stile di vita

Mamma di una ragazza di vent’anni, Orietta ha 52 anni ed ha appena scoperto di avere il diabete. I suoi primi sintomi sono stati la stanchezza, la sete. Dopo una serie di esami è arrivata la diagnosi e Orietta si sente psicologicamente perduta: non conosce la malattia, non ha avuto familiari ammalati di diabete, teme che possa essere invalidante e difficile da conviverci e da curare...

 

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da un aumento della glicemia, la concentrazione di zuccheri nel sangue e da altre alterazioni nel metabolismo di zuccheri e grassi. Alla base c’è un difetto dell’insulina, l’ormone prodotto dal pancreas, che regola l’ingresso del glucosio nelle cellule, evitando che resti nel sangue (glicemia).

Si distinguono due tipi di diabete, quello 1, detto anche giovanile: compare quando il pancreas non è in grado di produrre insulina a causa di un anomalo funzionamento del sistema immunitario che distrugge le cellule blangherans, quelle che producono insulina. C’è poi il diabete 2, o alimentare, determinato da un deficit insulinico associato spesso a una dieta in cui sono presenti troppi alimenti zuccherini. La terapia consiste in molecole che abbassano il livelli di glicemia (sulfaniluree), che stimolano il pancreas a produrre più insulina, e in principi attivi farmacologici (biguanidi), capaci di sensibilizzare i tessuti a rispondere all’insulina. In fitoterapia, però, ci sono principi attivi derivati da piante che riescono a combattere il diabete di tipo 2 ed è giustificato assumerli prima di iniziare la terapia farmacologica. Le principali piante sono la Gymnema sylvestre, che cresce in area tropicale ed è nota nella medicina ayurvedica con il nome di “distruttore di zuccheri”: riduce la voglia vorace di alimenti dolci e aiuta a controllare i livelli di glucosio nel sangue. Il consiglio è quello di assumere 500 mg di estratto standardizzato, tre volte al giorno. Anche le foglie di mirtillo sono usate da secoli per il trattamento del diabete perché regolano la secrezione di insulina. Si possono usare le foglie per preparare un infuso e berne una tazza due o tre volte al giorno. Altri due rimedi sono l’aglio, utile nel regolarizzare i livelli di glucosio: è opportuno assumerne 1000 mg di estratto standardizzato secco ogni giorno e il fieno greco da somministrare sotto forma di infuso e capsule.

 

È fondamentale la prevenzione

Per stabilizzare gli zuccheri nel sangue bisognerebbe stare attenti alla dieta e praticare attività fisica. Prima regola: fare cinque piccoli pasti ogni giorno, piuttosto che i classici tre abbondanti. È fondamentale scegliere alimenti dal basso indice glicemico (IG). Per esempio, la pasta al dente ha un IG più basso rispetto alla pasta scotta. Come regola generale sono da preferire i cereali integrali e i legumi (fagioli, lenticchie, ceci...) che contengono zuccheri a lento assorbimento. Anche per la colazione, è meglio prediligere orzo, crusca, banane, prugne, pane integrale, yogurt senza zucchero che riducono la produzione di insulina, perché limitano l’assorbimento degli zuccheri e danno una sensazione di sazietà, permettendo di sentire meno quel senso di fame che spinge a spiluccare continuamente nel corso della giornata. Per quel che riguarda le bevande, evitare le zuccherate, che contribuiscono a creare un innalzamento glicemico, preferire le tisane, spremute con arance e limoni. Altra regola: correre, andare in bicicletta, nuotare, passeggiare. L’esercizio fisico consente di controllare la pressione arteriosa, i livelli dei lipidi e i ritmi della serotonina, coinvolta nel meccanismo del sonno.

PARLIAMO DI: diabete

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (2/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il diabete colpisce 5 italiani su 100
Il diabete colpisce 5 italiani su 100

Secondo il Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi, la..

Diabete: agire subito, senza perdere tempo
Diabete: agire subito, senza perdere tempo

Il nuovo orientamento è di intervenire immediatamente quando i valori..

Diabete gestazionale, per prevenirlo basta un semplice esame
Diabete gestazionale, per prevenirlo basta un semplice esame

È sufficiente effettuare una misurazione della glicemia al momento della..

La prevenzione del diabete si fa anche a tavola
La prevenzione del diabete si fa anche a tavola

Alimenti con basso indice glicemico, tanto pesce e legumi per ridurre il..

La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi
La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi

Bypass gastrico e diversione bilio-pancreatica sono le due soluzioni..