I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Le cisti al seno

Da qualche settimana Pamela avvertiva un dolore al seno. Toccandosi, le è sembrato di avvertire come un nodulino e si è sottoposta subito a un’ecografia di controllo.

Le cisti al seno

Da qualche settimana Pamela avvertiva un dolore al seno. Toccandosi, le è sembrato di avvertire come un nodulino e si è sottoposta subito a un’ecografia di controllo. Il ginecologo ha evidenziato una cisti e ha detto che per il momento non deve fare nulla. Le ha suggerito un controllo fra sei mesi. Ora Pamela si chiede se possono essere pericolose, se vanno operate…

 

Il commento del dott. PIETRO CIGNINI, specialista in ginecologia e ostetricia. www.pietrocignini.it

Le cisti al seno normalmente non sono pericolose, perché sono formazioni benigne. Sono frequenti nelle donne in età fertile, specie tra i 30 e i 40 anni. Risentono dei cambiamenti ormo­nali della donna. Normalmente si tengono sotto controllo nel tempo per vedere se tendono a crescere, a cambiare. Le cisti non sono altro che una piccola sacca piena di liquido che si forma all’interno del seno. Possono essere più di una e in tutte e due le mammelle. Han­no una forma rotonda o ovale con i bordi ben definiti. Non sempre si percepiscono al tatto, solo se in certe posizioni. Dipende anche dalla loro grandezza. Si possono avere micro-cisti che sono visibili solo con un’ecografia.

Tendono a scomparire con l’in­gresso nella menopausa, a meno che la donna non assuma la terapia ormonale sostitutiva. Sembra, infatti, che le cisti siano condizio­nate dalla situazione ormonale, in particolare dagli estrogeni. Si svi­luppano quando avviene una cre­scita eccessiva delle ghiandole e del tessuto connettivo all’interno del seno che causano un blocco dei dotti lattiferi.

Le cisti possono essere asintoma­tiche, ossia non dare alcun segno della loro presenza. A volte, possono, invece, provocare un leggero dolore nella zona in cui sono posi­zionate. Possono essere sentite al tatto e a volte si nota un loro in­grandimento subito prima del ci­clo mestruale, per poi tornare più piccole alla fine del flusso. Ha fat­to bene Pamela a farsi controllare in seguito al dolore che avvertiva. Di norma anche se il dolore al se­no non è strettamente associato a lesioni mammarie maligne, è sem­pre bene eseguire un’autopalpa­zione del seno per verificare pos­sibili mutamenti delle formazioni cistiche diagnosticate e comunque rivolgersi a uno specialista per ese­guire l’ecografia e, se necessario, la mammografia.

 

I controlli

Normalmente le cisti si controllano una volta l’anno. Probabilmente il ginecologo di Pamela ha preferito rivedere la cisti prima per valutare se tende a crescere. Se non danno fastidio non vanno toccate. È consigliabile, invece, trattarle qualora diventino molto grandi, superando i 2,5 centimetri (si chiamano macrocisti e possono raggiungere i 5 centimetri di diametro), in quanto creano una pressione sul tessuto mammario. In questi casi il ginecologo può provare a ridurne le dimensioni prescrivendo la pillola anticoncezionale. Oppure può suggerire il drenaggio del liquido in modo da alleviare i sintomi e ridurre le dimensioni. Questa procedura prende il nome di ago aspirato. Non è doloroso, ma può essere fastidioso, soprattutto per la parte delicata in cui si procede.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (2/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Il parto in casa: la nuova tendenza Usa
Il parto in casa: la nuova tendenza Usa

Aumentano le donne che preferiscono evitare l’ospedale. Ma i ginecologi..

Come appassionare i bambini alla lettura
Come appassionare i bambini alla lettura

Fin dai primi mesi puoi stimolarne creatività e immaginazione leggendo..

Ascoltare le fiabe per diventare grandi
Ascoltare le fiabe per diventare grandi

Scacciano le paure, stimolano la fantasia, arricchiscono la personalità..

Ciak si gira! E si vola a New York
Ciak si gira! E si vola a New York

Aspiranti registe il concorso “Schermo bianco alle Donne” è per voi!