I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Canakinumab: nuovo farmaco per la cura della gotta

Buone notizie per chi soffre di gotta arrivano dal congresso della Lega Europea contro i Reumatismi (EULAR), di Londra. In arrivo nuovi farmaci curativi

No pagePagina successiva
Canakinumab: nuovo farmaco per la cura della gotta

In occasione del congresso sono stati presentati i dati di due studi su un nuovo farmaco (canakinumab), che sembra molto efficace nei confronti delle forme più severe della malattia. “La gotta è una malattia di origine infiammatoria che colpisce dall’1% al 4% della popolazione, e che è caratterizzata dall’accumulo di acido urico nell’organismo. La deposizione di cristalli di acido urico nelle articolazioni, soprattutto di un dito, del piede, della caviglia o del ginocchio, provoca forti dolori e infiammazione dando origine all’artrite gottosa. La gotta è però anche una malattia che interessa tutto l’organismo, in quanto l’eccesso di acido urico nel sangue (iperuricemia) è un fattore di rischio cardiovascolare. Dunque, curare l’iperuricemia ed ancora di più la gotta, significa curare infiammazione e cuore”, dice il Professor Gianfranco Ferraccioli, Ordinario di Reumatologia presso la Facoltà di Medicina della Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma. Per questo trovare nuove cure appare sempre più importante.

Canakinumab è stato sperimentato in più di 450 persone affette da artrite gottosa per cui le cure tradizionali non hanno dato benefici. I risultati hanno dimostrato che il nuovo farmaco ha un’azione benefica per il sollievo del dolore e ha ridotto il rischio di nuovi attacchi fino al 68% rispetto ad un altro farmaco steroideo iniettabile, il triamcinolone acetonide, che spesso viene utilizzato negli attacchi di artrite gottosa.

Solitamente contro la gotta vengono impiegati farmaci antinfiammatori non steroidei o FANS (i comuni antidolorifici), alcuni steroidi (utilizzati con cautela perché possono causare effetti collaterali) e la colchicina, che riduce l’infiammazione. Non sempre, però, questi medicinali risultano efficaci, soprattutto nelle situazioni più serie.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Oro, incenso e mirra
Oro, incenso e mirra

Non sono soltanto i doni portati dai Re Magi, ma rimedi terapeutici..

Fruttosio: una dolce insidia
Fruttosio: una dolce insidia

Contenuto in molti alimenti e bevande zuccherate amate dai bambini,..

L’ortica: urticante, ma gustosa!
L’ortica: urticante, ma gustosa!

Una pianta medicinale dalle molte virtù, ottima anche in cucina

La salute? È nei tuoi occhi
La salute? È nei tuoi occhi

Con l’iridologia puoi avere un quadro completo del tuo stato psicofisico

Gli asparagi, elisir di giovinezza
Gli asparagi, elisir di giovinezza

Maturano in primavera e sono perfetti per la dieta di chi vuole depurarsi..