I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

La conservazione dei farmaci

Per garantirne la massima efficacia, seguite queste linee-guida

La conservazione dei farmaci

Riporre correttamente i farmaci è di fondamentale importanza per mantenerne integre le proprietà poiché, se vengono conservati male, non sono più utilizzabili. Ecco perché, dalla produzione fino alla farmacia, le imprese del farmaco e i farmacisti garantiscono il rispetto delle regole di buona conservazione. Ma una volta giunti in casa è il consumatore che deve preoccuparsi di mantenerli in modo corretto.


Dove riporli
Innanzitutto in un posto fresco e asciutto, poiché la luce, l’umidità e le alte temperature possono alterarne le proprietà. Chi ha bambini, o ne riceve in casa, deve scegliere un luogo fuori dalla loro portata. Alcuni farmaci, inoltre, subito dopo l’acquisto (come i vaccini) oppure dopo l’apertura della confezione (per esempio alcuni antibiotici), devono essere conservati in frigorifero, non nel freezer. Sulla scatola ciò è indicato chiaramente.


Come conservarli
È consigliato non buttare il contenitore, né il foglietto illustrativo. La confezione esterna, infatti, oltre a riportare il nome del principio attivo, specifica tra l’altro anche le indicazioni per una corretta conservazione e la data di scadenza. Così come il foglietto illustrativo contiene informazioni su dosaggio, indicazioni terapeutiche, controindicazioni e possibili effetti collaterali. Per chiarire eventuali dubbi va letto attentamente, chiedendo, se necessario, spiegazioni al medico o al farmacista.


Quando e dove eliminarli
Occorre verificare periodicamente la scadenza dei farmaci ed eliminare quelli che non possono più essere utilizzati. Alcuni, come i colliri in flaconcini, una volta aperti hanno una durata di validità limitata, riportata sulla confezione o nel foglietto illustrativo. Una volta individuati i medicinali scaduti, andranno gettati negli appositi contenitori posti presso le farmacie. In caso di dubbio (ad esempio un farmaco ha mutato colore, aspetto, sapore) non bisogna utilizzarlo e chiedere come comportarsi al medico o al farmacista. Per evitare possibili sprechi, inoltre, è consigliabile dotarsi delle sole confezioni strettamente necessarie alla terapia.

In collaborazione con Farmindustria. Per saperne di più visita il sito http://www.farmaci-e-vita.it

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Farmaci in valigia
Farmaci in valigia

8 italiani su 10 non partono senza un kit di emergenza: antinfiammatori,..

Sai quando utilizzare i farmaci generici?
Sai quando utilizzare i farmaci generici?

Efficaci e sicuri, hanno un costo inferiore rispetto a quelli di..

Quali farmaci si possono prendere in gravidanza
Quali farmaci si possono prendere in gravidanza

Attenzione agli antinfiammatori e analgesici, ma anche ai rimedi a a base..

I farmaci per il raffreddore?  Inutili
I farmaci per il raffreddore? Inutili

Risparmiate i soldi: le ricerche non confermano l’efficacia delle..

Farmaci: leggiamo insieme un foglietto illustrativo
Farmaci: leggiamo insieme un foglietto illustrativo

Una piccola guida alla lettura del bugiardino allegato ai farmaci

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..