I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Salute: entro il 2050, 10 milioni di decessi a causa della resistenza batterica

L’omeopatia e l’immunoterapia omeopatizzata possono contribuire a ottimizzare l’efficacia degli antibiotici, a ridurre i batteri ad essi resistenti e a superare le infezioni croniche e recidivanti.

Salute: entro il 2050, 10 milioni di decessi a causa della resistenza batterica

La buona notizia è che nel 2014, come evidenziato dal "Rapporto Osmed" dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), relativo ai primi 9 mesi dello scorso anno, il consumo di antibiotici ha registrato una flessione del 4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Molto, però resta ancora da fare per sensibilizzare la popolazione a un impiego corretto di questa classe di farmaci sia perché il loro abuso favorisce la selezione di ceppi batterici resistenti (e talvolta multiresistenti) sia perché lo scenario futuro appare poco promettente in termini di innovazioni terapeutiche.

L’economista inglese Jim O'Neill ha recentemente previsto che entro il 2050 i batteri resistenti potrebbero causare nel mondo un incremento di 20 volte dei decessi attuali, che saliranno così a 10 milioni, superando quelli dovuti ai tumori. L’omeopatia dedica particolare attenzione ai batteri resistenti, seguendo una propria metodologia sia per ricercarli sia per eradicarli attraverso il diretto coinvolgimento del sistema immunitario.

“Gli antibiotici, oltre alla resistenza, possono promuovere anche il cambiamento della struttura dei microrganismi, facendo perdere loro la parete cellulare, con la conseguente trasformazione in forme L e cronicizzazione, inizialmente silente, dell’infezione”, afferma il dott. Maurizio Italiano, già esperto in Omeopatia presso il Centro Collaborante OMS dell’Università degli Studi di Milano e Presidente del Centro Studi La Ruota. “Questo fenomeno, ben documentato, comporta un doppio problema, diagnostico e terapeutico. La difficoltà diagnostica risiede nel fatto che le tecniche standard di coltura in laboratorio non riescono a identificarli. È il caso, per esempio, dei bambini con infezioni ricorrenti della gola o tosse cronica nei quali, però, il tampone faringeo risulta negativo, oppure il caso di artriti o sinoviti purulente o di infezioni urinarie in cui gli esami microbiologici tradizionali non riportano alcun germe. Un’altra malattia preoccupante per la diffusione di multiresistenze e di forme L patogene è senza dubbio la tubercolosi”.

Altro ostacolo è posto dal trattamento: le forme L tendono ad eludere i normali meccanismi della difesa immunitaria e riescono a sfuggire all’azione degli antibiotici, oppure ne sono immuni. Frequentemente, anzi, l’impiego protratto o improprio non fa che mantenere questo circolo vizioso.

“In questo contesto – precisa il dott. Italiano – diventa interessante proporre un approccio innovativo: da un lato, l’uso mirato della microbiologia e della microscopia ci consente di identificare agenti infettivi batterici anche se morfologicamente sprovvisti di parete; dall’altro una serie di atti, che includono lo stile alimentare, ci porta a riequilibrare il terreno, ossia l’ambiente intorno alle cellule (spesso acido), ed adottare strategie che mettano il sistema immunitario nella condizione di riconoscere i patogeni a livello extra - e intracellulare e di reagire. In questa ultima parte l’omeopatia può svolgere un ruolo interessante", conclude lo specialista. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Resistenza agli antibiotici: è allarme
Resistenza agli antibiotici: è allarme

Due nuovi studi confermano la pericolosità dell’uso degli antibiotici..

Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

A Milano nuovo centro per le malattie croniche intestinali
A Milano nuovo centro per le malattie croniche intestinali

Un polo d’eccellenza per la diagnosi e il trattamento tempestivo del..

L’olio di tea tree contro funghi e batteri
L’olio di tea tree contro funghi e batteri

Secondo i ricercatori dell’Università di Berkeley, la sua efficacia..

Allarme sale: ridurne il consumo migliora la salute
Allarme sale: ridurne il consumo migliora la salute

Ipertensione e malattie cardiovascolari tra i rischi principali

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..