I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Salute bambini: allarme per alimentazione scorretta

In Italia 1 bambino su 4 è sovrappeso, 1 su 10 obeso. Preoccupa il consumo di bibite gassate e zuccherate. Al via “Mangia bene, cresci bene”, la campagna sulla sana alimentazione in vista dell’Expo.

Salute bambini: allarme per alimentazione scorretta

Stando ai dati riportati dall’indagine “L’obesità infantile: un problema rilevante e di sanità pubblica” (2015), curata dall’Osservatorio del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’università ‘Milano Bicocca’ allo scopo di raccogliere le principali ricerche nazionali ed internazionali in materia di alimentazione, l’Italia è uno dei paesi europei più colpiti dal fenomeno dell’obesità infantile: la prevalenza di sovrappeso in età pediatrica supera di circa 3 punti percentuali la media Europea, con un tasso di crescita/annua dello 0,5-1%, pari a quello degli Stati Uniti.

 

Diverse ricerche mostrano che tra i bambini italiani dai 6 e agli 11 anni, 1 su 4 (23,1%) è sovrappeso, mentre 1 su 10 (9,8%) è addirittura obeso. Gli adolescenti in sovrappeso tendono a diminuire con l’aumentare dell’età, confermando la maggiore esposizione delle generazioni più giovani

Il fenomeno varia tra le diverse regioni, interessando circa l’8,2% dei bambini al Nord, il 9,3% al Centro fino al 15,2% nel Sud. La più colpita è la Campania, dove 1 bambino di terza elementare su 2 è obeso o in sovrappeso; seguono Puglia, Molise Abruzzo e Basilicata, che evidenziano percentuali superiori al 40%. 

I fattori che determinano l’obesità, oltre a quelli di natura genetica, sono principalmente legati al contesto socio-economico, familiare, e agli stili di vita. Diverse indagini concordano nell’attribuire maggiore predisposizione a diventare obesi a soggetti che vivono in condizioni “disagiate”.

Il dato più preoccupante riguarda però l’impatto dei genitori sull’alimentazione dei minori: solo il 44,7% di loro conosce le regole della sana alimentazione (Censi). I dati dell’indagine 'OKkio alla Salute' confermano una disinformazione diffusa da parte degli adulti in materia di dieta alimentare: il 37% delle madri di figli in sovrappeso non ritiene “eccessiva” la quantità di cibo consumato dai bambini, mentre solo il 29% di esse afferma il contrario. Inoltre solo 4 mamme su 10 reputano insufficiente l’attività motoria svolta dal figlio.

Quanto alle abitudini alimentari: 1 bambino su 10 salta la prima colazione, e 4 bambini su 10 consumano quotidianamente bevande zuccherate e/o gassate, mentre  il 22% non mangia tutti i giorni frutta e verdura.

Dall’indagine 'Zoom8' emerge inoltre che 1 intervistato su 2 non mangia “mai o quasi mai” legumi e solo 1 su 5 lo fa 2-3 volte a settimana, come raccomandato; 1 su 7 si alimenta con insaccati una o più volte al giorno; 1 bambino su 3 mangia quotidianamente snack e 1 su 4 consuma bibite zuccherate.

Anche uno stile di vita sedentario concorre all’obesità in età pediatrica: 1 bambino su 6 dichiara di non aver fatto attività fisica nel giorno precedente all’indagine, o di fare sport un’ora alla settimana; 1 su 3 confessa di restare incollato al televisore o ai videogames per più di 2 ore al giorno; solo 1 su 4 dichiara di andare a scuola a piedi o in bicicletta.

 

I dati sono stati resi noti durante il lancio della campagna “Mangia bene, cresci bene”, promosso dal Moige (movimento genitori), associazione accreditata presso il Ministero dell'Istruzione, con il patrocinio scientifico di SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale), AMIOT (Associazione Medica Italiana di Omotossicologia), in collaborazione con GUNA, e rivolta ai minori delle scuole elementari e medie e ai loro genitori.

“Contenere il consumo di snack, promuovere corretti stili di vita e sport all’aria aperta, adottare una dieta varia ed equilibrata sono alcune accortezze per combattere l’obesità ed evitare rischi per la salute dei nostri ragazzi", spiega Maria Rita Munizzi, presidente nazionale Moige.

“Il nostro impegno spazia dalla corretta alimentazione del bambino nei primi 3 anni di vita al divezzamento e prevenzione dei rischi; dalla formazione delle famiglie, sull’opportunità di una dieta appropriata, al coinvolgimento degli adolescenti, con l’obiettivo di prepararli a gestire autonomamente il proprio stile alimentare”, ha sottolineato Giuseppe Di Mauro, presidente SIPPS – Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.

La campagna attraverserà tutta Italia, coinvolgendo circa un totale di circa 40.000 studenti e 75.000 genitori.


Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Presentato il VII rapporto sull’obesità in Italia
Presentato il VII rapporto sull’obesità in Italia

La relazione tra obesità e genetica è il tema privilegiato nella..

I bambini italiani? Mangiano poca verdura
I bambini italiani? Mangiano poca verdura

A Bologna, un corso di due giorni con medici, dietisti e ricercatori per..

Pranzare in famiglia per non ingrassare
Pranzare in famiglia per non ingrassare

I bambini che condividono i pasti coi genitori avrebbero meno..

Che cosa mangiano i ragazzi?
Che cosa mangiano i ragazzi?

È partita la prima indagine on line per conoscere le abitudini..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Scopri come raggiungere il tuo peso forma
Strumenti - Scopri come raggiungere il tuo peso forma

Vuoi sapere il tuo peso forma e quanti chili devi perdere per ottenerlo?..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..