I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Salute: allarme protesi al seno e rischio cancro

Aumentano in Francia i casi di tumore del sangue. Tra le cause gli impianti mammari. Ministero della Salute italiano: le protesi sono sicure. Non si ravvisano rischi, ma fate i controlli. I chirurghi plastici di Aicpe tranquillizzano.

Salute: allarme protesi al seno e rischio cancro

Sta suscitando preoccupazione la notizia sulla presunta relazione tra la possibile insorgenza di una patologia tumorale, il linfoma a grandi cellule, e le protesi al seno. L’allarme è scattato in Francia dove le autorità sanitarie hanno denunciato il consistente aumento di questa particolare forma di tumore del sangue, causato secondo le autorità francesi da alcune tipologie d'impianti utilizzati negli interventi di mastoplastica additiva.

Sul fronte italiano, il Ministero della Salute ha diffuso una circolare in cui cita 173 casi in tutto il mondo a fronte di milioni di protesi al seno impiantate: “Il numero di casi è estremamente basso e non offre dati statisticamente significativi che possano mettere in correlazione la presenza dell’impianto con questa nuova patologia”, riporta il documento del Ministero. A questo fa eco il presidente dell’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica (Aicpe), Mario Pelle Ceravolo, che commentando la notizia ha affermato: “Le protesi mammarie continuano a essere considerate sicure. Non si ravvisano rischi per la salute. Come già accaduto con lo scandalo delle protesi Pip, anche in questo caso vogliamo tranquillizzare sia le pazienti che aspirano a un seno nuovo, sia quelle che lo hanno già: non esiste nessuna correlazione tra protesi al seno e cancro”.

“Il Ministero raccomanda il monitoraggio della situazione - avverte Pelle Ceravolo -. Sono sempre consigliati controlli periodici e un’attenzione a eventuali alterazioni, soprattutto gonfiore. Tutte le donne portatrici di protesi mammarie dovrebbero essere controllate una volta all’anno dal chirurgo che le ha operate per verificare lo stato delle protesi. Bisogna anche prestare attenzione a fenomeni di importante cambiamento di forma e in special modo di gonfiore di una o ambedue le mammelle, anche se sopraggiunto a distanza di tempo dall’intervento stesso. In questo caso bisogna sottoporsi ai dovuti controlli per accertare la natura del problem”.

Il linfoma a grandi cellule è stato al centro di una tavola rotonda che si è svolta nelle scorse settimane al Ministero della Salute a Roma, a cui hanno preso parte i massimi esperti e le principali società scientifiche del settore.

Si tratta di una patologia rarissima che, nella stragrande maggioranza dei pazienti, si limita ad una patologia infiammatoria localizzata alla cicatrice interna che si forma intorno alla protesi e che viene, nella maggior parte dei casi, completamente curata attraverso la rimozione della stessa cicatrice. “Sono rarissimi i casi in cui questa patologia può evolvere e presentare indicazione a vere e proprie terapie oncologiche”, conclude il presidente Aicpe. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno

È fondamentale tenere sotto controllo il peso e assumere alimenti ad..

Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico
Tumore al seno: l’esperienza di Rosanna Banfi e le novità in campo scientifico

La ricerca medica ha messo in campo trattamenti meno invasivi e terapie..

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Protesi sotto controllo per un ''Sorriso senza età''
Protesi sotto controllo per un ''Sorriso senza età''

Per tutto il mese di maggio continua la campagna dell’Associazione..

Cancro al colon: meno carne per evitarlo
Cancro al colon: meno carne per evitarlo

Attività fisica e alimentazione controllata sono il mezzo migliore di..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..