I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il Viaggio Dimagrante - Terza settimana

Nella dieta compaiono la frutta e nuove verdure. Si comincia a svolgere moderata attività fisica

Siamo arrivati a metà percorso, alla terza settimana del nostro viaggio, che rappresenta una settimana molto importante perché avviene la prima reintroduzione alimentare, quella della frutta.

 

Nelle 2 settimane precedenti abbiamo ridotto nettamente la quantità di zuccheri, che sono stati assicurati dalle verdure, ma che hanno portato il nostro organismo a prelevare dalle nostre riserve di grasso l’energia necessaria per svolgere le normali attività quotidiane.

 

Devo confessare che quando ho potuto ricominciare a mangiare la frutta ho pensato che non mi era mai piaciuta tanto! Ho mangiato 3 porzioni di frutta al giorno: a colazione, a pranzo e a cena, scegliendo tra quella con più basso indice glicemico (ciliegie, prugne, mele, pere, albicocche). Uniche eccezioni: le spremute, la frutta sciroppata, la frutta secca e anche quella cotta che mi è stata sconsigliata per tutta la dieta. Perché? Perché l’indice glicemico (che esprime la variazione della glicemia causata dal consumo di un alimento contenente carboidrati) è influenzato anche dal metodo di cottura: per esempio, la frutta cruda ha un indice glicemico più basso rispetto a quella cotta. E questo avviene per moltissimi cibi: dalla banana al riso, dalla pasta alle patate, alle carote. Inoltre, la presenza di fibre nella frutta cruda rallenta il passaggio degli zuccheri nel sangue.

 

Con la 3° settimana si è arricchita anche la lista delle verdure consigliate: da questa settimana entrano in scena carote, carciofi, pomodori, zucca… tutti ortaggi che hanno un indice glicemico più alto rispetto a quelle che avete potuto consumare fino ad ora.

Noterete che, man mano che andrete avanti con la dieta, verranno introdotti gli alimenti in base al loro indice glicemico in scala crescente: cioè prima quegli alimenti con valore basso e man mano sempre più alto fino ad arrivare alla pasta e legumi.

 

Abbiamo detto che la cottura può influenzare il valore dell’indice glicemico negli alimenti. Vorrei, quindi, spendere qualche parola sui metodi di cottura degli alimenti, di cui tra l’altro, troverete un box completo di tutte le informazioni nel libro. Io prediligo, soprattutto per le verdure e per il pesce, la cottura a vapore: questo metodo permette di conservare il gusto e i valori nutritivi degli alimenti. Se cucino le verdure lesse, metto poca acqua, per preservare le vitamine e i minerali. La pasta al dente, per esempio, ha un indice glicemico più basso rispetto a quella più cotta. Pensate che le patate al forno hanno un indice glicemico pari a 121 (quelle fritte addirittura 124), mentre quelle bollite hanno un valore di 104!

 

Alcuni di voi mi hanno chiesto come mai non siano menzionati alcuni alimenti tra le alternative consigliate. Cercate di variare, ma soprattutto via libera al consumo di pesce, che forse non è presente abbastanza nelle nostre tavole. Il pesce, in particolare quello azzurro, come le sarde, lo sgombro, le acciughe, svolge anche una azione di prevenzione contro le malattie cardiovascolari, grazie alla presenza di grassi insaturi (omega 3), cioè quei grassi che fanno bene al nostro cuore! E quando si parla di salute del cuore non si può fare a meno di parlare di colesterolo. Pensate che dopo aver seguito la dieta mi sono sottoposta, come di routine, alle analisi del sangue e i miei valori erano tutti perfettamente nella norma.

 

Rivediamo i punti chiave di questa nuova settimana del nostro viaggio:

-       nella 3° settimana comincia la reintroduzione degli alimenti: si comincia con la frutta. Alla fine del capitolo del libro troverete tutta la frutta consigliata

 

-       si aggiungono, nella lista delle verdure, alcuni ortaggi che fino ad ora non abbiamo potuto inserire nei nostri menu quotidiani

 

-       cercate di variare più possibile gli ingredienti dei vostri pasti: frutta e verdura dovranno essere scelte anche in base alla stagionalità. Scegliete sempre tagli di carne magra e preferite il pesce azzurro. E per spendere meno… nel libro troverete dei simpatici suggerimenti

 

La prossima settimana introdurremo nella nostra dieta i latticini.

 

Rosanna Lambertucci



Vota questo video
Il voto dei lettori (3/5)
Commenti  Visualizza commenti
Ultime dal forum Il Salotto di Rosanna
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La dieta ideale di Rosanna Lambertucci (il metodo)

Un programma alimentare che vi accompagnerà fino all’estate..

La dieta preferita delle star

ll programma alimentare di Michel Montignac ha fatto proseliti..

La dieta della principessa Kate è simile alla nostra Dieta ideale

Avena e giorno proteico caratteristiche in comune, ma nella..

La dieta di mantenimento

Per tutte quelle che hanno già raggiunto il proprio peso forma..

La dieta della fertilità

Stai cercando di avere un figlio? Con gli alimenti giusti puoi..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass..

Segnala/condividi questa pagina  E-mail  Digg  Facebook  Twitter  FriendFeed  MySpace  del.icio.us  Furl  Google  Technorati  Yahoo