I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana
L'editoriale di Rosanna

Il Viaggio Dimagrante – Prima settimana

I consigli dell'autrice per cominciare al meglio la dieta: cosa e quanto mangiare

Cari amici,

 

ecco la prima settimana del “Viaggio dimagrante”.

 

Questo percorso si caratterizza da 6 settimane di dieta vera e propria e da 1 settimana di mantenimento, che poi sarà lo stile di alimentazione da adottare per mantenere i risultati raggiunti.

È una dieta che si basa sugli zuccheri, non sulle calorie, quindi la prima domanda a cui rispondo riguarda proprio le quantità delle porzioni: moltissime amiche e amici mi hanno chiesto quanti grammi di carne devo mangiare? quanta verdura? quanto prosciutto?

Ovviamente nel libro troverete delle indicazioni generali, ma tenete presente che non ci sono grammature “fisse”. Calcolate sempre delle porzioni normali, ovviamente cercando di non esagerare.

La particolarità di questo metodo sta, infatti, in una vera e propria rieducazione alimentare: vedremo insieme che durante le prime settimane elimineremo completamente gli zuccheri e troverete, in uno schema riassuntivo, i cibi permessi.

Ogni settimana, poi, introdurremo pian piano tutti gli alimenti, prestando attenzione a non introdurre i cibi “vietati” prima del tempo.

 

Come vi avevo annunciato le prime due settimane di dieta, e soprattutto la prima, sono quelle più dure. Ma cosa accade in queste 2 settimane? Andiamo ad eliminare quasi completamente gli zuccheri dalla nostra alimentazione quotidiana: non saranno, quindi, permessi i carboidrati (che si trovano in pane, pasta, riso, patate, ma anche nella frutta e nella verdura, in quantità variabile) e tutti quegli alimenti che hanno zuccheri: fate attenzione alle gomme da masticare, alle caramelle, alle bevande zuccherate in genere! Il successo  di questa dieta sta proprio nel seguire correttamente le indicazioni fornite. Riducendo nettamente la dose giornaliera di carboidrati (che verranno forniti dalla verdura) e quindi non introducendo zuccheri (che sono quelli che ci danno energia), l’organismo va a prelevare l’energia di cui ha bisogno dal grasso in eccesso. Ecco perché diminuisce la massa grassa e invece non viene intaccata la massa muscolare.

 

Ma veniamo ai menu quotidiani: moltissimi di voi mi hanno scritto confessandomi di non gradire particolarmente il prosciutto a colazione. Come ho scritto, anche io all’inizio pensavo fosse improponibile, soprattutto dovendolo mangiare senza pane, ma vi assicuro che mi sono abituata in brevissimo tempo. Se non mangiate proprio il prosciutto crudo o cotto, allora potrete optare per del tonno al naturale o bresaola.

Una raccomandazione che voglio farvi è quella di non saltare la colazione e gli spuntini, altrimenti andiamo incontro ad un grave errore nutrizionale. Perché? Gli esperti nutrizionisti raccomandano di mangiare ogni tre ore per mantenere costante il livello della glicemia nel sangue e anche per non arrivare ai pasti principali affamati.

Ricordo che nel libro troverete nel dettaglio quella che è la “giornata-tipo”. Mi raccomando: iniziate sempre i pasti principali, pranzo e cena, con un piatto di verdura cruda per il suo potere saziante (sia sensoriale che gastrico).

 

Riassumiamo i punti chiave di questa settimana:

-       seguire esattamente tutti i consigli nutrizionali riportati nello schema prestando attenzione a non introdurre prima del previsto i cibi non consentiti per la settimana di riferimento

 

-       mangiate 5 volte al giorno: colazione, spuntino mattina, pranzo, merenda, cena

 

-       non zuccherate il caffè, neanche con il dolcificante. Vi posso assicurare che se non siete abituati a berlo amaro, vi abituerete in breve tempo e scoprirete il vero aroma del caffè

 

-       per chi ama i dolci… so che è molto difficile resistere, a volte, ad una bella fetta di crostata, ma voi tenete duro: abbiamo detto che quando non introduciamo zuccheri, l’organismo attinge alla riserva di grasso per produrre energia. Se noi introduciamo bruscamente una considerevole quantità di zuccheri riportiamo questo processo al punto di partenza e prima di ricominciare il dimagrimento dovremo attendere ancora 3 giorni

 

-       vi ricordo anche che ancora non è consentito mangiare frutta (non bevete neppure i succhi di frutta), quindi se avrete sensazione di fame o languorini potrete optare per uno spuntino light fatto da un finocchio o da un ravanello tagliato a fettine sottili

 

-       infine, cercate di variare gli alimenti, tra quelli consentiti



Vota questo video
Il voto dei lettori (3/5)
Commenti  Visualizza commenti
Ultime dal forum Il Salotto di Rosanna
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La dieta ideale di Rosanna Lambertucci (il metodo)

Un programma alimentare che vi accompagnerà fino all’estate..

La dieta preferita delle star

ll programma alimentare di Michel Montignac ha fatto proseliti..

La dieta della principessa Kate è simile alla nostra Dieta ideale

Avena e giorno proteico caratteristiche in comune, ma nella..

La dieta di mantenimento

Per tutte quelle che hanno già raggiunto il proprio peso forma..

La dieta della fertilità

Stai cercando di avere un figlio? Con gli alimenti giusti puoi..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass..

Segnala/condividi questa pagina  E-mail  Digg  Facebook  Twitter  FriendFeed  MySpace  del.icio.us  Furl  Google  Technorati  Yahoo