I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Alimentazione, longevità e stili di vita

Intervista all’On. Francesca Martini, Sottosegretario di Stato alla Salute e  alle Politiche Sociali

Negli ultimi decenni il modo di vivere  degli italiani è cambiato e questa trasformazione ha portato a  rapide modificazioni che ci  allontanano sempre di più da dei sani stili di vita: si mangia troppo, si mangia troppo salato, si consumano alimenti troppo calorici e contemporaneamente poveri dal punto vista nutrizionale, non si rispettano i pasti e si fa poca attività fisica.

 La somma di queste cattive abitudini porta al dilagare di obesità, disordini metabolici, malattie croniche e degenerative e, in ultima analisi, riduzione non solo dell’aspettativa di vita, ma anche degli anni passati in buona salute.

 I consigli per i cittadini sono semplici, ma preziosissimi. Innanzitutto ci dobbiamo sforzare a consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, includendole in ogni pasto o spuntino della giornata e ricordandoci di variare il colore della frutta o verdura scelte ( rosso come le ciliegie, arancio come gli agrumi, verde come le insalate, bianco come il cavolfiore, blu-viola come i mirtilli).

Dobbiamo aumentare il consumo di frutta, verdura e ortaggi, ma anche di cereali integrali e di legumi perché tutte queste categorie di alimenti contengono tanta fibra, vitamine minerali e sostanze protettive, la maggior parte delle quali svolge un’azione antiossidante. Rappresentano quindi una difesa per le membrane cellulari e il materiale genetico (DNA) delle cellule del nostro organismo.

Alcuni esempi di sostanze che svolgono un’azione positiva: vitamina C, carotenoidi dei vegetali giallo-arancio, licopene del pomodoro, composti fenolici di uva e vino, isoflavoni e fitoestrogeni della soya, indoli e isotiocinati di cavoli, broccoli e cavolfiori, allilsolfuri dell’aglio, ecc….

È molto importante ricordare che finora nessuno studio ha dimostrato che la somministrazione dei singoli componenti sotto forma di integratori possa dare gli stessi effetti benefici che sono associati all’ingestione di frutta e vegetali. Non esiste quindi un prodotto di efficacia comparabile a quelli offerti dall’agricoltura.

Poi dobbiamo ridurre l’apporto di sale, per prevenire l’ipertensione arteriosa e le malattie cardiovascolari conseguenti. Mi preme ricordare che  un elevato consumo di sale, a causa della presenza di sodio, comporta anche maggiore rischio di tumori allo stomaco, inoltre poiché  favorisce la perdita di calcio con le urine, soprattutto nelle donne, può favorire l’osteoporosi con conseguente fragilità ossea.

La riduzione si ottiene in due modi: prima di tutto facendo attenzione alle etichette dei cibi confezionati che spesso contengono tanto sale (biscotti, crackers, merendine, patatine, cereali per la prima colazione, dadi da brodo, ketchup….) poi dobbiamo aggiungere quantità minime di sale quando si cucina. Le spezie e le erbe aromatiche, il succo di limone e l’aceto danno sapore ai piatti, contengono sostanze benefiche e permettono di evitare l’aggiunta di sale, oltre che di moderare l’uso dei grassi di condimento.

 Come terza raccomandazione il controllo dell’assunzione di zuccheri. Merendine, creme, caramelle  e bevande gassate ne contengono quantità notevoli. I genitori devono controllare il consumo da parte dei loro figli.

Solo un accenno al fatto che il Ministero si è impegnato a fissare dei protocolli di intesa con le aziende per migliorare i prodotti in commercio, infatti con la rappresentanza dei panificatori abbiamo ottenuto un accordo per ridurre gradualmente fino a -15% il contenuto di sale nel pane.

Si è lavorato anche su un  “Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale relativa ai prodotti  alimentari e alle bevande, a tutela dei bambini e della loro corretta alimentazione ” per protegge i più piccoli dagli effetti negativi della pubblicità.

 Ultimo ma non meno importante: l’attività fisica. Camminare, fare le scale a piedi, giocare e praticare uno sport sono per adulti e bambini., assieme ad una alimentazione variata e corretta, i fondamenti di un buono stato di salute.



Vota questo video
Il voto dei lettori (3/5)
Commenti  Visualizza commenti
Lascia un commento
Segnala/condividi questa pagina  E-mail  Digg  Facebook  Twitter  FriendFeed  MySpace  del.icio.us  Furl  Google  Technorati  Yahoo