I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Saldi: le regole per lo shopping sicuro

Con l'aiuto dell'Aduc, vediamo insieme come dedicarci agli acquisti dei capi in saldo in maniera oculata, cercando di evitare eventuali “fregature” e di salvaguardare il nostro benessere psicofisico...

Saldi: le regole per lo shopping sicuro

Al via da domani il secondo week-end dedicato ai saldi invernali, già iniziati da una settimana in tutta Italia. Sembra che il 50% degli italiani abbia atteso proprio questo periodo di sconti per approfittare degli acquisti e, secondo le stime dell'Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia, per l' occasione  spenderà circa 300 euro per in capi d'abbigliamento, calzature ed accessori, per un valore complessivo che si aggira intorno ai 5 miliardi di euro. Sempre Confcommercio fa sapere che questa prima settimana di saldi ha fatto registrare buoni incassi: la tendenza quest’anno pare indirizzare i consumatori verso un numero maggiore di 'cose' piccole piuttosto che pochi capi importanti e di valore.

Quello dei saldi, però, è anche un periodo stressante: estenuanti maratone tra un negozio e l'altro della città, corse verso gli affari per arrivare ad accaparrarsi le offerte migliori, lunghe file alle casse, per non parlare dell’ansia che si scatena quando si cade nella trappola delle false offerte, dei ripensamenti, dei capi rovinati etc. Ecco, quindi, che quello che dovrebbe essere solo un fine settimana di piacere, può nascondere il rischio di trasformarsi in giornate molto stancanti, logoranti per mente e fisico. In salvaguardia del nostro benessere, viene in aiuto l’Aduc, l’associazione difesa consumatori, con una guida utile, da tenere sempre ben presente quando si va a fare shopping così da evitare di prendere qualche fregatura. Di seguito ti indichiamo le regole - diffuse dalla stessa associazione - da seguire per evitare di essere truffati e ritrovarsi scontenti. 

 

PRIMA DELL'ACQUISTO
1) Non buttarsi a capofitto nello shopping, facendo acquisti compulsivi, ma ragionare su quello che effettivamente occorre; fare un giro  di “perlustrazione” per individuare i prodotti che potrebbero interessare, segnando i prezzi a cui vengono venduti. 

DURANTE L'ACQUISTO - PREZZI
2) Non fermarsi al primo negozio che pratica sconti, ma visitarne diversi e confrontare i prezzi esposti e la qualità della merce di riferimento (dopo non si potrà rivendicare il cambio di un prodotto perchè il negozio a cento metri più in là vende lo stesso ad un prezzo dimezzato);
3) Non lasciarsi ingannare da sconti che superano il 50% del costo iniziale. Nessuno regala niente. Difficilmente un commerciante ha ricarichi superiori al 50%, a meno che non si tratti di un artigiano che produca da sè e che nella determinazione del prezzo ha margini e logiche più ampie;
4) Ricordarsi che prezzi tipo "49,90" euro vuole dire "50,00" e non "49,00". 

DURANTE L'ACQUISTO - PAGAMENTI
5) Le forme di pagamento non differiscono da quelle abituali, perchè siamo in presenza di transazioni commerciali e il prezzo di acquisto non modifica le regole. Quindi diffidare da chi impone il pagamento in contanti pur avendo esposta la segnalazione della convenzione con un istituto di carte di credito o bancomat. Si può chiedere di usufruire di questa forma di pagamento, e in caso di diniego segnalarlo all'istituto di credito, che potrebbe anche annullare la convenzione con quel commerciante.

DURANTE L'ACQUISTO - QUALITA'
6) Guardare le etichette che riportano la composizione dei tessuti: i prodotti naturali costano di più, quelli sintetici meno. La percentuale di composizione può variare notevolmente e incidere sul costo finale; 
7) I capi d'abbigliamento riportano l'etichetta con le modalità di lavaggio e conviene sempre chiedere conferma al commerciante di ciò che è indicato: la sua esperienza può servire a prevenire spiacevoli sorprese dopo che si è portato il capo d'abbigliamento in lavanderia;
8) Essere pignoli. Di un capo verificare se è di pura lana vergine o di lana. La seconda lana può essere riciclata, la prima no. Di un capo di cotone chiedere la provenienza: i prodotti provenienti dai Paesi asiatici possono essere trattati con pesticidi o antimuffe che al contatto con la pelle possono provocare allergie;
9) diffidare dei capi d'abbigliamento disponibili in tutte le taglie e/o colori: è molto probabile che non sia merce a saldo, ma immessa sul mercato solo per l'occasione e quindi con un finto prezzo scontato;

DURANTE E DOPO L 'ACQUISTO
10) Diffidare dei negozi che espongono cartelli tipo "la merce venduta non si cambia": esistono regole precise del commercio che impongono il cambio della merce non corrispondente a quanto propagandato o perché difettosa. Il fatto di essere in saldo, non significa che queste regole non siano valide. Ricordarsi che non esiste il diritto di recesso negli acquisti fatti in un esercizio commerciale: per cui se si è sbagliata la taglia o si è semplicemente cambiato idea, è solo la disponibilità del commerciante che può ovviare al problema, ma non c'è un diritto del consumatore.

di Giulia Franchino

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Consigli per (evitare) lo shopping
Consigli per (evitare) lo shopping

Conoscere le tecniche di marketing aiuta a salvaguardare i risparmi

Il regalo perfetto sotto l’albero
Il regalo perfetto sotto l’albero

Guida allo shopping natalizio senza stress

Le regole del galateo nelle Spa
Le regole del galateo nelle Spa

Il bon ton va rispettato anche nei centri benessere per un soggiorno a..

Privacy: attenzione ai dati che mettete in rete
Privacy: attenzione ai dati che mettete in rete

La divulgazione inconsapevole dei propri dati personali può causare..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..

Shopping: gioia o tormento?
Test - Shopping: gioia o tormento?

L’unico rimedio alla tristezza e alla noia è perderti nei camerini,..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..