I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Ricostruzione mammaria made in USA: basta protesi, meglio il grasso autologo

Ricostruzione mammaria made in USA: basta protesi, meglio il grasso autologo

Un cambio di direzione epocale quello che sta avvenendo negli Stati Uniti dove il 70% dei chirurghi plastici americani pare utilizzare impianti di grasso della stessa paziente per gli interventi al seno (sia ricostruttivi che estetici). “Il grasso ‘autologo’ viene prelevato dall’addome o dalle cosce della paziente con una piccola cannula da liposuzione, viene poi trattato, purificato e reinserito utilizzandolo alla stregua di un filler riempitivo” spiega il dottor Carlo Macro, Specialista in Chirurgia Plastica, dirigente medico Divisione Chirurgia Maxillo Facciale Ospedale San Camillo di Roma.
“La tecnica sta spopolando in tutto il mondo per molti motivi e diversi utilizzi, il risultato infatti è più naturale e meno soggetto a rischi di rigetto o effetti collaterali.  Il grasso viene usato per aumentare i volumi del viso (zigomi, mento), riempire depressioni cutanee e rughe profonde (come solchi naso-genieni), e anche per il corpo. In particolare nella chirurgia del seno, il grasso può essere usato come complemento e perfezionamento di un intervento di protesi per rendere più morbidi i contorni, riempire svuotamenti della parte superiore della mammella e zone delimitate, come l’asportazione di quadranti a causa di un tumore”. Nella scelta della tecnica di intervento è però necessario valutare limiti e rischi: già quando l’impianto di cellule adipose era agli albori vi era il dubbio che questo materiale potesse rappresentare un ostacolo alla diagnosi precoce di tumore.

“Altra problematica è quella della stabilità dell’impianto di grasso: a seconda delle tecniche, le percentuali di riassorbimento sono variabili e questo mette a rischio il risultato ‘estetico’, obbligando la paziente ad un secondo impianto (sia pure effettuato con la tecnica iniettiva, a distanza di tempo)”, avverte lo specialista.

Le differenze tra chirurghi europei e americani non si fermano qui: non solo differiscono nell’approccio chirurgico estetico (peri-areolare negli Usa, solco sotto-mammario da noi), ma anche nella forma e proiezione (più tonde negli Usa, dove la chirurgia plastica è ancora considerata uno status da esibire, anatomiche e meno proiettate da noi dove prevale ormai l’approccio naturale), ma soprattutto nelle misure. “La media di aumento richiesta in Italia è di 250 cc, mentre negli Stati Uniti 350 cc è il livello di partenza!” avverte lo specialista, che precisa: “Va specificato che simili quantità sono ingestibili con il grasso e che gli aumenti ideali con questo straordinario ma delicato materiale biologico si aggirano intorno ai 180-220 cc. Il grasso autologo, come le altre tecniche, ha vantaggi e limiti ma nel caso della ricostruzione non presenta alcun rischio di rigetto e nemmeno di reazione capsulare, quindi rappresenta una alternativa molto sicura. Ovviamente, deve essere eseguita da specialisti esperti in questo tipo di impianto”. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno
La dieta giusta per prevenire le recidive del tumore al seno

È fondamentale tenere sotto controllo il peso e assumere alimenti ad..

È tutta roba mia!
È tutta roba mia!

L’autoprotesi è un’alternativa al silicone per aumentare il volume..

Protesi sotto controllo per un ''Sorriso senza età''
Protesi sotto controllo per un ''Sorriso senza età''

Per tutto il mese di maggio continua la campagna dell’Associazione..

Mani palmate: un intervento per ristabilirne la funzionalità
Mani palmate: un intervento per ristabilirne la funzionalità

Un'alterazione che si risolve chirurgicamente, ripristinando lo spazio..

L’importanza dell’allattamento al seno
L’importanza dell’allattamento al seno

Fin dalle prime ore di vita, anche per i grandi prematuri è fondamentale..

Maybe baby...
Strumenti - Maybe baby...

Scopri quali sono i tuoi giorni fertili, ossia i giorni in cui hai..

Quanto sei indipendente?
Test - Quanto sei indipendente?

Rapporti di coppia e di amicizia, legami con la propria famiglia di..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

Meglio seguire la strada vecchia o quella nuova?
Test - Meglio seguire la strada vecchia o quella nuova?

Come immagini il tuo futuro? Come ti poni nei confronti del nuovo e dello..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..

Quanto conta la prima impressione per te?
Test - Quanto conta la prima impressione per te?

Al momento fatidico dell’incontro, sei preoccupata per il tuo (e il..