I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Dipendenza da sesso: una patologia non solo maschile

Non è ancora considerata ufficialmente un disturbo psichico, ma le statistiche rivelano che si tratta di un problema da non sottovalutare anche in Italia. E colpisce sia gli uomini sia le donne

No pagePagina successiva
Dipendenza da sesso: una patologia non solo maschile

Gli americani la indicano col termine di “sexual addiction”. E anche se non è ancora inserita ufficialmente nel Diagnostic and Statistical Manual of mental disorders (Dsm), il manuale che cataloga tutti i disturbi psichici, è acclarato ormai che la dipendenza da sesso è una vera e propria patologia, che interessa sia gli uomini (che riguarda il 6% circa dell'intera popolazione italiana, con un altro 8% considerato a rischio), sia le donne (2%).

L'attore americano Michael Douglas è il personaggio maschile più famoso ad avere ammesso di averne sofferto e di essersi fatto curare in un centro specializzato.

“La dipendenza da sesso non ha niente a che vedere con un sano appetito sessuale, è un impulso irrefrenabile che condiziona la vita e genera sofferenza se non è soddisfatto”, dice  il dottor Franco Avenia, dell'Airs, l'Associazione Italiana per la Ricerca in Sessuologia, che qualche anno fa ha coordinato la più importante ricerca in materia di dipendenza da sesso, alla quale ancora oggi si fa riferimento per i dati italiani.

Dalla ricerca emerge che l’identikit del “perfetto sexual addict” è un uomo tra i 35 e i 50 anni, residente nel Nord Italia con una licenza di scuola media e un matrimonio alle spalle. È dimostrato, infatti, che la condizione di solitudine e la scarsa cultura influiscono pesantemente sulla trasformazione del disturbo in una dipendenza.