I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

I credenti praticanti sono più felici?

Secondo una ricerca americana il segreto sta nella rete di amicizie costruite nella comunità religiosa

I credenti praticanti sono più felici?

Vanno a messa, partecipano ai gruppi di riflessione, organizzano gite ai santuari. E sembrano così felici e realizzati. Qual è il segreto dei credenti praticanti?
Uno studio, pubblicato sulla American Sociological Review (http://www.asanet.org/journals/asr/) e nel libro “American Grace” (http://americangrace.org/) di David Campbell e Robert Putnam, svela qual è l’“ingrediente segreto” che rende i praticanti più felici. “Piuttosto che le rivelazioni teologiche, è la rete sociale che si crea a far sì che chi partecipa alla vita della chiesa sia più soddisfatto – dice Lim Chaeyoon, dell’università di Wisconsin – Madison, che ha condotto lo studio -. Le amicizie costruite nelle congregazioni religiose sono motivo di appagamento”. Non a caso, la  ricerca si chiama proprio “Religione, reti sociali e soddisfazione”.
L’indagine rivela che il 33 per cento delle persone che seguono le funzioni religiose ogni settimana e hanno da tre a cinque amici “stretti” nella loro comunità parrocchiale dicono di essere “estremamente soddisfatti” della loro vita (hanno attribuito il punteggio più alto, su una scala da uno a dieci).

Invece, fra chi non ha amici intimi nella congregazione, solo il 19 per cento è “estremamente soddisfatto”. D’altra parte, è molto felice della propria vita anche quel 23 per cento che frequenta la chiesa soltanto poche volte all’anno, ma che ha da tre a cinque grandi amici proprio nella comunità parrocchiale.
“A questo punto – spiega Lim Chaeyoon – sembra proprio che non sia tanto l’andare in chiesa e ascoltare i sermoni a far felici le persone, quanto le amicizie che si instaurano nell’ambiente parrocchiale. Alla gente piace sentire di “appartenere” a una comunità. E questa è una delle funzioni più importanti della religione. Le amicizie la rendono reale e tangibile”.

di Monica Coviello
PARLIAMO DI: religione, amicizia, comunità,

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’amicizia tra un uomo e una donna esiste davvero?

Sono in molti a pensare che un rapporto “disinteressato” non sia..

Conosci davvero i tuoi amici solo se sai come reagiscono alle difficoltà

Perché un rapporto di amicizia rimanga solido, bisogna conoscere le..

Il pregiudizio? Ha origini ancestrali

Secondo una ricerca dell’università di Yale, la diffidenza verso il..

Sesso virtuale, contagi reali

Gli adolescenti che usano Internet per intrecciare relazioni hard tendono..

La corsa incrocia il Tai Chi e lo yoga

Chirunning, Yoga for Runners e Trekking Yoga: tre nuove discipline che..