I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Consigli per (evitare) lo shopping

Conoscere le tecniche di marketing aiuta a salvaguardare i risparmi

No pagePagina successiva
Consigli per (evitare) lo shopping

Nessuno dovrebbe ritenersi immune dalla febbre da shopping, ma per difendersi dalle tentazioni, bisognerebbe conoscere le tecniche con cui veniamo abilmente sedotti e i relativi antidoti.

Nonostante l’attuale crisi economica, spesso si finisce con l’acquistare oggetti inutili solo perché
si è attratti da confezioni eleganti o da pubblicità ammiccanti. Altrettanto frequente è il caso degli acquisti a rate di oggetti costosi che, mese dopo mese, ci fanno pentire della nostra arrendevolezza. Ma quali sono i punti deboli su cui gli esperti di marketing fanno? Ecco che cosa ne pensa la dottoressa Rossella Semplici, psicologa di Milano.

 

Le pulsioni all’acquisto

I professionisti del marketing, grazie a studi specifici, sono in grado di elaborare strategie idonee alla promozione di beni e servizi; in un mercato sempre più competitivo sono previsti corsi di tecniche di marketing applicate alla vendita anche per chi lavora a diretto contatto con i consumatori.

 

Può capitare, pertanto, di entrare in un negozio per acquistare soltanto un paio di guanti e di imbattersi in abili commesse, capaci di suggerire altri accessori, pronte a fare un complimento e a sottolineare i numerosi pregi dell’oggetto appena adocchiato, invogliando l’incauto acquirente a riempire la borsa e svuotare il portafogli. Si può acquistare un oggetto non preventivato perché rappresenta una vantaggiosa occasione, non spendibile subito, ma in un futuro prossimo. L’acquisto imprevisto può anche dipendere da una certa facilità ad essere influenzati, quindi sarebbe opportuno farsi accompagnare da persona di fiducia, pronta a dare un’opinione obiettiva.

 

In altri casi è la difficoltà relazionale che gioca un ruolo prioritario. Coloro che hanno problemi in quest’ambito, possono provare sensazioni di vuoto interiore, insoddisfazione, inquietudine e noia.
Possono incorrere in un progressivo impoverimento del proprio mondo interiore, a cui l’oggetto acquistato sembra poter rimediare, colmando presunte mancanze o attenuando fragilità dell’”io”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
“Sindrome da camerino di prova”, e lo shopping diventa uno stress

3 donne su 4 detestano il momento della prova degli abiti. Lunghe code,..

Sei una shopalcholic?

Saldi, svendite e outlet sono richiami a cui non sai resistere?..

Come si leggono le etichette dei cosmetici: la bellezza senza inganno

Tutte le indicazioni per scegliere con consapevolezza

Il regalo perfetto sotto l’albero

Guida allo shopping natalizio senza stress

Shopping: gioia o tormento?
Test - Shopping: gioia o tormento?

L’unico rimedio alla tristezza e alla noia è perderti nei camerini,..