I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

I giusti accorgimenti per far funzionare una dieta

Perché, quando si segue una dieta, si parte convinti a raggiungere l’obiettivo e poi, improvvisamente, tutti i buoni propositi si sciolgono come neve al sole?

I giusti accorgimenti per far funzionare una dieta

Con il passare dei giorni, finalmente si notano i primi risultati: abbiamo persi i primi chili! Certo, ci costa numerosi sacrifici, ma il nostro obiettivo ci sembra più vicino. Abbiamo cambiato stile di vita: movimento e alimentazione sana. Ma proprio nel momento in cui siamo in estasi  perché abbiamo indossato un paio di pantaloni che ci piacciono tanto, ma che avevamo abbandonato nell’armadio perché “troppo aderenti”, la nostra dieta subisce un brusco rallentamento. Scopriamo le ragioni:

Se non siamo a dieta, mangiamo quando e quanto vogliamo, spesso ci capita di saltare anche un pasto o di sostituire un intero pasto con un dolce. Diversamente, quando iniziamo una dieta, consapevoli di dover mangiare meglio e di non cedere alle tentazioni culinarie, il cibo diventa quasi un pensiero fisso. Guardiamo in continuazione l’orologio sperando che arrivi presto l’ora del pasto, come se non mangiassimo da settimane. Questo atteggiamento aumenterà il desiderio di mangiare e, inevitabilmente, andremo alla ricerca di un cibo il più delle volte non consono a una dieta.
Un altro ostacolo è rappresentato dai nostri parenti: genitori, suoceri e, in particolare, i nonni, i quali, il più delle volte non riescono a capire e accettare il cambiamento del nostro stile alimentare. Anche perché spesso le persone anziane hanno il pregiudizio che magro sia sinonimo di malato, mentre soprappeso e curve formose siano sinonimo di salute. A questo punto, timorosi di un vostro deperimento cercheranno di “corrompervi” iniziando a preparare una serie di piatti ipercalorici e succulenti.

E che dire dei colleghi? Certamente noteranno il cambiamento delle vostre abitudini alimentari: insalate e magari, anche zuppe di legumi invece del solito panino o bistecca e patatine fritte ordinate al bistrot nella pausa pranzo. Probabilmente vi prenderanno in giro paragonandovi a delle capre o a dei “mutanti” ai quali spunteranno delle foglie al posto delle orecchie per tutte le verdure che avete mangiato. L’unica soluzione è resistere, magari facendo provare loro il vostro nuovo menù organizzando anche una cena.
Premura e mancanza di tempo rappresentano altri due grossi problemi: lavare frutta e verdura, cucinare i legumi necessitano del tempo. Così inizieremo a sostituire la frutta fresca con la frutta in scatola; le insalate e le verdure con i contorni precotti in busta; il pane fresco con il pane in cassetta preconfezionato o con il pancarré. Questi alimenti non sono tra loro paragonabili, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. Possiamo risolvere tutto questo pianificando il menù della settimana e congelando in vaschette monouso condimenti, brodi vegetali e zuppe preparati da noi oppure, si possono conservare gli alimenti sotto vuoto grazie all’ausilio di macchine specifiche per questo processo di conservazione. Esistono infatti in commercio diverse macchine confezionatrici sotto vuoto.

Questo metodo di conservazione consiste nell’aspirazione di quasi tutta l’aria presente dentro un involucro contenete un alimento, in questo modo si avrà un netto rallentamento dei processi di degradazione del cibo, aumentando invece la durata di conservazione. A questo punto, non avremo più la scusa di non avere il tempo necessario per la loro preparazione.
"Se solo per questa volta cedo alle tentazioni, non crollerà mica il mondo!" È la classica frase che ci farà perdere di vista il nostro obiettivo. Buona abitudine è quella di stabilire che i momenti conviviali, quindi feste, compleanni o inviti a cena da amici, siano i soli momenti in cui siano consentite le eccezioni . Non bisogna però trasformarli in momenti di sfogo e abbuffate: mangiamo tutto, ma in proporzioni più piccole; evitiamo soprattutto calorie inutili come quelle fornite dalla frutta secca, bibite gasate, patatine e maionese.

È inutile negarlo: seguire una dieta non è facile, occorre avere una grande forza di volontà. Riflettiamo bene sul motivo che ci ha spinto a iniziare una dieta: lo facciamo perché ce lo ha consigliato il medico o a causa delle critiche che spesso ci fanno o perché ci siamo realmente resi conto che abbiamo una cattiva educazione alimentare e l’eccessivo soprappeso non ci fa bene? Se capiamo che mettersi a dieta è un modo sia per prenderci più cura di noi stessi e per volerci più bene, liberiamoci allora delle cattive abitudini. Convinciamoci anche che non sarà un momento di rinuncia, ma di riscoperta del cibo. Non improvvisiamoci esperti di alimentazione, ma affidiamoci agli specialisti del settore che sapranno consigliarci un tipo di alimentazione adatta alle nostre caratteristiche fisiche, al nostro stile di vita e ai nostri gusti. Diamoci, inoltre, del tempo per dimagrire, non sottoponiamo il nostro organismo allo stress di una dieta drastica, perché vogliamo ottenere dei risultati immediati, soprattutto perché più difficilmente riusciremmo a mantenere gli eventuali obbiettivi raggiunti. Questi atteggiamenti faranno si che la nostra dieta possa avere più possibilità di riuscita.

di Valentina Schirò (Biologa Nutrizionista)

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La dieta della principessa Kate è simile alla nostra Dieta ideale

Avena e giorno proteico caratteristiche in comune, ma nella nostra non..

La dieta di mantenimento

Per tutte quelle che hanno già raggiunto il proprio peso forma seguendo..

La dieta della fertilità

Stai cercando di avere un figlio? Con gli alimenti giusti puoi favorire..

La dieta del finocchio

Ipocalorico, ricco di acqua e sali minerali, ha proprietà diuretiche e..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Scopri come raggiungere il tuo peso forma
Strumenti - Scopri come raggiungere il tuo peso forma

Vuoi sapere il tuo peso forma e quanti chili devi perdere per ottenerlo?..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..