I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Le pupe sono diventate bulle

Il bullismo, un fenomeno in crescita tra le giovanissime che rivela un diffuso disagio sociale

No pagePagina successiva
Le pupe sono diventate bulle

Vostra figlia all’improvviso manifesta un ostinato rifiuto verso la scuola e la mattina inventa mille scuse per non andarci? Non sottovalutate le cause. Qualche volta non è semplice pigrizia, ma il timore di essere tormentata dalle compagne, piccole bulle prepotenti e aggressive. Un fenomeno in aumento tra le ragazzine di età compresa tra i sette e i quindici anni e per certi versi differente da quello maschile: le bambine prediligono un’aggressività indiretta, non fisica, più sottile e spesso più crudele. Emarginano le compagne più deboli, le calunniano, le ricattano, le isolano, le escludono, imprigionandole in un cordone di silenzio. Le fanno sentire invisibili. Come i bulli, spiega Ada Fonzi, psicologa, docente di psicologia dello sviluppo all’Università di Firenze ed esperta di questo particolare comportamento, anche le bulle soffrono di irrequietezza, aggressività, indifferenza e vivono in uno stato di disimpegno morale senza provare alcun senso di colpa. Con le loro vittime innescano un circolo vizioso: le colpiscono credendo di essere nel giusto e spesso i loro bersagli si convincono di meritare il trattamento che viene loro riservato.

 

Colpa della società?

Tra le principali cause del fenomeno “C’è sicuramente una società che propone modelli conflittuali e prevaricatori” spiega Ada Fonzi, “un ambiente che esalta competizione e individualismo.  Da non sottovalutare i programmi televisivi, come i cartoon giapponesi, dove sono celebrate guerriere e lottatrici, oppure i videogiochi che hanno per protagoniste le bambine terribili”. La Fonzi mette anche in guardia contro i rischi che corrono le bambine vittime di “mobbing”: possono decidere  di abbandonare la scuola e in seguito sviluppare gravi di carenze di autostima che potrebbero sfociare in sindromi depressive.  Ma anche il futuro delle bulle non è roseo: “Se non vengono corrette possono diventare adulte asociali, incapaci di inserirsi nel mondo del lavoro e costruire una vita affettiva soddisfacente”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
Ultime dal forum Figli
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Vita di coppia: come ricominciare dopo un tradimento
Vita di coppia: come ricominciare dopo un tradimento

Sopravvivere al dolore reimparando a fidarsi; o a farsi perdonare se le..

Avere una partner bellissima: benedizione o condanna?
Avere una partner bellissima: benedizione o condanna?

Secondo una ricerca inglese, le relazioni in cui la donna è molto bella..

Le donne che piacciono agli uomini? Sorridenti e sicure di sé
Le donne che piacciono agli uomini? Sorridenti e sicure di sé

Gli esperti consigliano di evitare di immaginare subito un futuro con il..

La “sindrome di Paperino”: i perseguitati dalla sfortuna
La “sindrome di Paperino”: i perseguitati dalla sfortuna

Nati sotto cattiva stella o vittime di comportamenti autopunitivi?

Perché ce l’hanno tutti con me?
Perché ce l’hanno tutti con me?

Per vincere la mania di persecuzione bisogna smettere di compatirsi e..