I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bimbi che non sanno dire di no

Arrendevoli e rinunciatari o semplicemente beneducati? Come intervenire per insegnargli ad affermare la propria volontà

No pagePagina successiva
Bimbi che non sanno dire di no

«Scendi dalla bicicletta perché voglio salirci io», e il piccolo scende senza fiatare. «Vai a prendere la palla!», e lui obbedisce subito. Spesso questo tipo di comportamento rivela una certa debolezza caratteriale, che può rivelare mancanza di fiducia in se stesso. In questi casi, come devono agire i genitori? Meglio sgridare il bambino per la sua eccessiva accondiscendenza o allontanarlo da chi si comporta male
con lui?

 

Perché fanno così?

Un simile atteggiamento è dovuto soprattutto all’indole, modificabile solo in parte, ma è certamente anche influenzato dall'educazione e dall'ambiente in cui il bambino vive.

Si tratta spesso di piccoli con un carattere mite e accomodante, una personalità un po' timida e fragile, che si rendono conto di non avere doti di comandante e preferiscono il ruolo di gregario, in modo da andare d'accordo con tutti e di non essere respinti, per paura di restare soli e senza amici.

Altre volte la causa principale è l’educazione severa: in famiglia non si discutono gli ordini e lui è troppo piccolo per sapere ancora che cosa vuole. Con il tempo, si è abituato a non contestare le scelte dei genitori e non sempre ha il coraggio di ribellarsi.

Anche i genitori iperprotettivi hanno le loro responsabilità: una mamma troppo preoccupata che il suo bambino possa soffrire per le cattiverie dei più prepotenti non lo lascia libero di agire, non lo ha abituato a stare in gruppo tenendolo sotto una campana di vetro e ha soffocato lo sviluppo di autonomia e indipendenza.

Infine i genitori potrebbero avergli insegnato a rispettare le regole senza discutere; se è vero che per stare bene con gli altri ed essere accettati, non si deve prevaricare ma convivere con i vari tipi di carattere, è anche vero che le regole devono essere condivise e rispettate da tutti.

 


Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
Ultime dal forum Figli
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Gli sculaccioni non sono educativi per i bambini
Gli sculaccioni non sono educativi per i bambini

Per aiutarli a crescere non servono le punizioni, ma regole chiare,..

Un weekend di relax e benessere per mamme in dolce attesa
Un weekend di relax e benessere per mamme in dolce attesa

Concedetevi del tempo per entrare in sintonia con il vostro corpo e..

Come organizzare la sua prima vacanza da solo
Come organizzare la sua prima vacanza da solo

Fuori casa, i piccoli imparano a cavarsela da soli. Ma occorre prepararli..

I capricci che aiutano a crescere
I capricci che aiutano a crescere

Il pianto di frustrazione è spesso legato alla conquista dell’autonomia

Perché mio figlio non si confida con me?
Perché mio figlio non si confida con me?

Ascolto, attenzione e pazienza sono indispensabili per costruire un..