I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Liti di coppia: le peggiori per motivi futili

Scenate furibonde per un nonnulla? Attenzione: possono portare alla rottura

No pagePagina successiva
Liti di coppia: le peggiori per motivi futili

Le liti peggiori con il proprio partner non sono per i tradimenti ma piuttosto per motivi futili, come lasciare i capelli nel lavandino, non spegnere le luci, non buttare la pattumiera. Il bagno, poi, è il luogo prediletto in cui si scatena la rissa. L’orario preferito? Dopo le 20.00. È quanto emerge da una indagine pubblicata sul Daily Mail che fotografa i comportamenti di 3000 coppie britanniche. “Ma lo stesso vale per gli italiani se si tratta di comportamenti ripetitivi, che non vengono modificati con il tempo o con la lite e che non provocano una vera rottura nella coppia come fa, invece, un tradimento, né un momento di riflessione, ma causano continue e furiose arrabbiature”, spiega Erica Gardinetti, psicologa al Centro polispecialistico MedicalB di Busto Arsizio (Varese). “Attenzione, però, a non sottovalutarle perché le piccole incrinature degli screzi futili possono diventare crateri portando, in alcune coppie, addirittura, alla separazione”. Non a caso un intervistato su cinque ha dichiarato che il protrarsi di questi litigi giornalieri ha portato alla fine della relazione. Cosa fare per correre ai ripari mantenendo una convivenza pacifica?

 

I motivi scatenanti

Pare proprio che siano le donne ad arrabbiarsi maggiormente, probabilmente perché “custodi” dell’ordine della casa. In particolare, si imbestialiscono per i capelli nel lavandino, la sporcizia nel wc, la tavoletta alzata, il rotolo di carta igienica non sostituito, asciugamani abbandonati sul pavimento o sul letto, scarico non tirato e luci dimenticate accese. Gli uomini, d’altro canto, si innervosiscono perché la partner impiega ore a prepararsi, lascia fazzoletti e vestiti in giro per la casa, guarda telenovelas, lascia il bidone dell’immondizia pieno, i capelli nel lavandino.

“Prima di tutto è importante sapere perché si litiga”, precisa la psicologa, “si deve capire se si tratta solo di un pretesto per arrivare a una rottura o se è davvero per un motivo futile. Il litigio, inoltre, può anche essere causato da un particolare momento di stress sul lavoro, che si sfoga a casa con quelle modalità oppure può essere davvero un comportamento percepito come fastidioso dall’altro partner. In quest’ultimo caso la condotta deve essere, se possibile, modificata per il benessere della coppia”.

PARLIAMO DI: litigi, dialogo, condivisione,

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Litigi alla scrivania
Litigi alla scrivania

Scortesie e rivalità tra colleghi compromettono la qualità delle..

Litigi di coppia: com’è stato il tuo rapporto con i genitori?
Litigi di coppia: com’è stato il tuo rapporto con i genitori?

Una ricerca dell'Università del Minnesota rivela che le difficoltà di..

Perché mio figlio non si confida con me?
Perché mio figlio non si confida con me?

Ascolto, attenzione e pazienza sono indispensabili per costruire un..

Bisticci tra bambini: è giusto intervenire?
Bisticci tra bambini: è giusto intervenire?

I litigi li aiutano a socializzare, sperimentare i limiti e sfogare le..