I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

C'è sempre un “prima” e un “dopo”

C'erano una volta maschi brutali ed egoisti o ignari delle sfaccettature della sessualità femminile...

No pagePagina successiva
C'è sempre un “prima” e un “dopo”

Con la consulenza del dott. Alberto Caputo, psichiatra, psicoterapeuta e sessuologo a Milano

 

Un tempo, il rapporto sessuale era più una croce che una delizia per molte donne. Colpa di maschi inconsapevoli delle molteplici esigenze della sessualità femminile. Che, in pratica, significa che lei può trovare eccitante una cena a lume di candela, una carezza sulla mano o un massaggio ai piedi e andare avanti così per ore e ore, appagata. Un bel problema per lui, che quando il testosterone spinge vorrebbe togliersi il pensiero... e poi farsi una dormita. “La differenza tra donna e uomo dipende dalla loro diversa struttura neurobiologica” spiega il dottor Alberto Caputo. “Le aree cerebrali femminili sono più complesse, più labili, più lente a innestarsi e, soprattutto, più sensibili alle variabili contestuali. Significa che lei ha oggettivamente bisogno di molto tempo per scaldarsi e che basta invece molto poco a far scemare l’eccitazione. Fine delle intenzioni erotiche se, per esempio, lui ha scordato di lavarsi i denti o fare la doccia”. Quindi, il preliminare dei preliminari, per lei, è una questione igienica. Ma una volta lustrata ogni curva e anfratto, da che parte cominciare?

 

Fatiche necessarie?

Preparare l’atmosfera e vivere una sessualità avvolgente e lenta può non piacere a tutti. I primi tempi bastava niente per desiderare di saltarsi addosso, ogni preliminare superfluo sembrava un ostacolo. Ma dopo anni di vita in comune è impensabile pensare di funzionare ancora così. Certo, alcune pratiche presuppongono un grado di intimità da alcuni considerato maggiore rispetto a un coito, con il risultato che “questo no, quest’altro pure”, la gamma di opportunità per scatenare l’eccitazione diventa sempre più limitata. “Non a tutti piacciono i preliminari” dice il dottor Caputo. “Può essere proprio il sesso in sè a non piacere, e quindi è ovvio che si possano trovare disgustose o, se non altro, faticose, alcune attività”. Meglio allora lasciar perdere. Un rapporto orale poco convinto, condotto senza passione e piacere, viene percepito dall’altro per quello che è, un “compitino” prima di arrivare alla penetrazione o favorirla, e chiudere così la serata.

PARLIAMO DI: sesso, preliminari

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Preliminari: quanto sono importanti per lui?
Preliminari: quanto sono importanti per lui?

Che le donne li apprezzino è risaputo, ma anche per gli uomini possono..

Sesso virtuale, contagi reali
Sesso virtuale, contagi reali

Gli adolescenti che usano Internet per intrecciare relazioni hard tendono..

Gli uomini pensano al sesso… ma soltanto ogni due ore
Gli uomini pensano al sesso… ma soltanto ogni due ore

Sfatato il mito dell’uomo che ci pensa ogni 7 secondi. Fra i pensieri..

Sesso dopo il parto
Sesso dopo il parto

Come cambia il rapporto di coppia con l’arrivo della cicogna?

Sesso, ascendente vergine
Sesso, ascendente vergine

In aumento il numero di ragazzi che ritardano la data della “prima..

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..