I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Vuoi dimagrire? Lavora sull'autostima!

Per perdere peso bisogna partire dall’amore per se stessi: amati di più per mangiare meglio. Qualche dritta su come fare.

Vuoi dimagrire? Lavora sull'autostima!

Con la collaborazione della dottoressa Pina Li Petri, psicoterapeuta e autrice del libro “Autostima=successo”.

 

Pensiamo che per dimagrire sia sufficiente controllare l'appetito ed eliminare alcune pietanze. Poi, però, ci troviamo davanti quella tavoletta di cioccolata tanto invitante quanto deleteria per la nostra linea da cui proprio non riusciamo a resistere. Ed ecco comparire il solito senso di colpa per i chili di troppo che non riusciamo a mettere via. Vi siete chieste perché? Potrebbe essere un problema di autostima.

 

Noi siamo quello che introduciamo

Noi siamo quello che mangiamo” diceva Feuerbach. Quante volte, infatti ci capita di buttarci sul cibo ingurgitando quante più schifezze possibili, specie se ci sentiamo particolarmente in ansia o se qualcosa ci turba…

Seguendo una certa logica, l’obiettivo che seguiamo per dimagrire è rivolto a piacerci di più. Quindi amarci e aumentare la nostra autostima. E invece no. Potrebbe essere vero il contrario. In alcuni casi servirebbe un cambiamento della percezione di sé. “Se ci amiamo tendiamo ad assumere alimenti salutari per il nostro corpo. – dice la psicoterapeuta Pina Lipetri - Di conseguenza la qualità della vita migliora, e con questa il progetto di longevità e l’aspetto: più in salute”.

Sappiamo bene come chi si ama curi il corpo più di chi non si vuole bene, ma un vero amore per se stessi si esplica anche mangiando cibi che non danneggiano la salute. Come una mamma che ama il suo neonato più di ogni altra cosa al mondo sceglie per lui il latte migliore, così una persona con autostima sta attenta al suo stile di vita e cerca di alimentarsi in maniera sana. Ciò non significa che trasgredire ogni tanto faccia male al nostro ego, anzi.

 

Migliora l’autostima in poche mosse

Amati di più per mangiare meglio. Qualche dritta su come fare.

Io divento i pensieri che faccio. Usa parole positive. Sono i segni che producono emozioni e azioni. Pensaci. Se hai in mente una brutta parola che poi esprimi con il linguaggio cambiano anche le espressioni del tuo volto ed il tuo umore. Ogni volta che hai un pensiero sgradevole sostituisci le parole negative in positive per dire lo stesso concetto: il tuo stato d’animo cambierà. “Le parole nel nostro cervello sono frutto di movimenti biochimici e influenzano l’umore e incidono sull’acidificazione delle tue cellule”, spiega la psicoterapeuta. 

 

Tre azioni da fare appena svegli:

  1. Importantissima è la respirazione per cominciare al meglio la giornata.
  2. Appena apri gli occhi per ossigenare il corpo e la mente apri la finestra e fai cinque profondi respiri. 
  3. Fai dieci pensieri di gratitudine meditando su dieci fatti o persone positive nella nostra vita per i quali ci spendiamo e ci gratifichiamo e che ci fanno stare bene.

 

Cura il tuo aspetto. Se ti guardi e ti piaci potenzi la tua autostima. Celebrare l’arte della salute e della bellezza avrà un valore positivo. Il discorso belli fuori e belli dentro è quanto mai veritiero in questo contesto. Il piacersi non è standardizzazione ma l’idea personale di bello (cambiando taglio dal parrucchiere o usando un trucco particolare, oppure vestendoti in un modo che ti fa stare bene). Se impari a piacerti stai sicura che avrai anche una stabilità emotiva migliore di chi non si apprezza.

 

Consigli per la linea

Lavorando sull’autostima, con poche semplici azioni quotidiane, affronterai meglio il rapporto con il cibo. Il secondo step è rivolto a migliorare il modo di mangiare.

Introduci liquidi fino a mezzogiorno: la frutta, ideale per assimilarne elevate quantità, e bevi molta acqua. Iniziando dal primo mattino, a stomaco vuoto.

Dalle dodici in poi, oltre alla frutta, apporta i liquidi consumando per i pasti successivi verdura cruda e verdura cotta. L’ordine non è casuale: i liquidi purificano l’organismo ed eliminano le tossine che acidificano corpo e mente.

“Gli enzimi si assimilano – spiega la dottoressa Li Petri - se a digiuno si mangia il crudo. Tutte le verdure crude sono alimenti che producono ossigeno; i crudi sono più digeribili e nutrienti, eliminano le tossine e fastidiosi disturbi fisici. Aiutando a restare in forma o anche a ritrovarla”. 

di Pamela Franzisi

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

I cibi che fanno bene alla linea
I cibi che fanno bene alla linea

Peperoncino e verdure passate avrebbero il potere di alleviare i morsi..

Ortoressia nervosa: l’ossessione per il cibo sano
Ortoressia nervosa: l’ossessione per il cibo sano

È l’ultima nevrosi alimentare di cui sono vittime i maniaci..

10 regole per mangiare bene ed evitare di sprecare il cibo
10 regole per mangiare bene ed evitare di sprecare il cibo

I dietisti italiani hanno stilato un elenco di regole per un..

Combattere lo stress con la REAC-CRM terapia
Combattere lo stress con la REAC-CRM terapia

Una “riprogrammazione del cervello” mirata al ristabilimento..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..

Shopping: gioia o tormento?
Test - Shopping: gioia o tormento?

L’unico rimedio alla tristezza e alla noia è perderti nei camerini,..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..

Sei vittima dell'ansia da prestazione?
Test - Sei vittima dell'ansia da prestazione?

Sempre le migliori in ufficio, in famiglia e sotto le lenzuola. Questa..