I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Multitasking: 4 buone ragioni per evitarlo!

Fa male al cervello, abbassa la qualità del lavoro, fa perdere momenti preziosi di vita.

Multitasking: 4 buone ragioni per evitarlo!

Lavoro, famiglia, figli, casa, genitori anziani... la scienza lo ha già dimostrato: essere multitasking non aumenta la produttività e anzi, può provocare persino dei danni cognitivi al cervello, come hanno scoperto gli studiosi di un’università inglese. Voler fare più cose contemporaneamente è un’abitudine che abbiamo acquisito col tempo che, però, ci porta più svantaggi che benefici. Se il segreto per fare tutto (o quasi) e bene è fare una cosa alla volta, con l’aiuto di Lucia Giovannini, psicologa, scopriamo nel dettaglio come non essere multitasking:

1. Il nostro cervello non è strutturato per il multitasking. Bensì per fare una cosa alla volta. Se bombardarlo con tanti input insieme, non fa che rallentare la sua attività e funzionalità. Come osservato dai neuroscienziati del MIT di Cambridge, quando una persona pensa di essere multitasking, in realtà sta solo passando da un’attività a un’altra molto rapidamente. E questo comporta dei costi cognitivi. Quando, infatti, portiamo a termine un’attività semplice, come scrivere una email, pubblicare un post su Facebook o su Twitter, rispondere a un messaggio, i nostri livelli di dopamina, l’ormone della motivazione e della soddisfazione, aumentano. Al cervello piace questo ormone e di conseguenza ci incoraggia ad eseguire piccole attività che ci danno immediata gratificazione. Vi è mai capitato di controllare i social o la mail in modo quasi compulsivo? Con il rilascio della dopamina, associata ad attività semplici e di poco impatto, si innesca un circolo vizioso che ci dà la sensazione di portare a compimento qualcosa, quando in realtà non stiamo facendo granché. Attenzione quindi alle attività che state facendo: sono ad alto o basso impatto sulla vostra routine?

2. Il multitasking abbassa la qualità del lavoro e riduce l’efficienza.

Essere super impegnati fa sentire importanti, ma in realtà siamo solo sovraccaricati di compiti da portare a termine. Ecco che poi ci sentiamo sotto pressione, stressati, stanchi. Quando si vuole essere multitasking è più difficile organizzare in modo chiaro e lineare i pensieri, si riduce l’efficienza e la qualità del lavoro e anche il nostro quoziente intellettivo. I ricercatori dell’Università di Londra, infatti, hanno dimostrato come la riduzione di quoziente intellettivo registrato in persone che portavano a termine più compiti contemporaneamente fosse simile a quella registrata in individui che non dormono per una notte o fumano sostanze stupefacenti leggere. Il multitasking sembra anche aumentare le quantità di cortisolo, l’ormone dello stress che ci rende mentalmente esausti.

Sapete quali sono le attività che ci fanno sprecare più energie? Controllare le email e rispondere ai messaggi sul cellulare. Per evitare questo dispendio di energie, stabilite una routine per controllare le email e/o il cellulare, magari solo tre volte al giorno o ad orari prestabiliti.

3. Il danno potrebbe essere permanente. Secondo gli studiosi dell’Università di Sussex (UK), il multitasking potrebbe provocare dei danni permanenti al cervello. Analizzando le radiografie al cervello eseguite su individui che passavano tempo su più dispositivi elettronici contemporaneamente (mandare un messaggio mentre guardavano la televisione, ad esempio), i ricercatori hanno scoperto che la densità cerebrale si riduceva in modo drastico nell’area del cervello dedicata all’empatia e al controllo emozionale. L’attitudine al multitasking è una (cattiva) abitudine e come tale può essere cambiata con attività più funzionali, partendo dal presupposto che non esistono abitudini istantanee: tutte richiedono tempo. Ma l’esercizio, con il tempo, fa diventare brave. Aiutatevi anche con la respirazione consapevole, un valido tgrumento per riuscire ad organizzarsi meglio e riportare la lucidità. Quando vi rendete conto che volete fare più cose contemporaneamente (come ad es. aprire più finestre del browser sul computer) fermatevi, fate un respiro profondo e fatene una alla volta. 

4. Ci perdiamo istanti di vita preziosa. Quando non abbiamo cose da fare e potremmo veramente goderci la vita, nel senso di assaporarne ogni secondo, ecco che ci inventiamo nuove cose da fare. Non riusciamo a stare immobili, nel silenzio. Non capita anche a voi di tirare fuori il cellulare per controllare Facebook o le email mentre siete in coda al supermercato, continuare a scrivere al computer mentre mangiate, postare sui social media invece di godervi il tempo in compagnia dei vostri cari? Regalate un attimo di tranquillità al cervello, concedendovi il permesso di gustare il dolce far niente, nel vero senso della parola. Ancora una volta, usate la respirazione consapevole per riportare la mente e il corpo al momento presente

di Monica Bratta

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
I figli fanno la felicità, ma solo quando i genitori superano i 30 anni
I figli fanno la felicità, ma solo quando i genitori superano i 30 anni

Finché sono piccoli, prevalgono le preoccupazioni. Mamma e papà stanno..

Ayurveda, la “scienza della vita” per curare corpo e mente
Ayurveda, la “scienza della vita” per curare corpo e mente

Secondo l’antica medicina indiana occorre prevenire l’accumulo di..

Il parto in casa: la nuova tendenza Usa
Il parto in casa: la nuova tendenza Usa

Aumentano le donne che preferiscono evitare l’ospedale. Ma i ginecologi..

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..