I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Litigi alla scrivania

Scortesie e rivalità tra colleghi compromettono la qualità delle prestazioni lavorative

No pagePagina successiva
Litigi alla scrivania

A seconda del clima che vi si respira e dei rapporti tra colleghi, l'ufficio può essere considerato una prigione da cui si desidera evadere prima possibile o una seconda casa, in cui si trascorre piacevolmente gran parte della propria giornata.

Le liti sul posto di lavoro sembrano compromettere gravemente la qualità e il rendimento del lavoratore: l’affermazione arriva da Rhona Flin della Aberdeen University (Gran Bretagna), secondo la quale un lavoratore su dieci ogni giorno subisce le angherie di qualche collega scortese.

Ma quali sono le cause più frequenti di screzi e liti tra colleghi? Secondo una recente indagine sono la sistemazione della stanza, l'aria condizionata o la finestra, sempre aperta o chiusa, il disordine, la voce troppo alta al telefono, il suono continuo del cellulare, il caffè (chi lo offre sempre e chi non paga mai), i continui ritardi, l'ipocrisia di chi non fa mai nulla e si prende il merito dei risultati.

 

E tu, che lavoratore sei?

Anche se la gamma dei "tipi da ufficio" è ampia, a grandi linee si possono tracciare quattro grandi gruppi.

Il primo gruppo è costituito da chi difende il proprio territorio a spada tratta e non tollera la minima intrusione da parte di altri colleghi. Spesso, si tratta di una persona rigida e permalosa, pronta a litigare subito per un eccesso di autodifesa.

Il secondo è costituito da chi ha la tendenza a sconfinare nello spazio altrui, senza rispettare le esigenze e il territorio dell'altro. In realtà, l’atteggiamento “aggressivo” nasconde un carattere timido e insicuro.

Il terzo gruppo è costituito da chi si adatta alla prepotenza dei colleghi, non ritenendo il lavoro così importante per fare discussioni. L'indifferenza può essere un mezzo per difendersi da un coinvolgimento che sente come minaccioso.

L’ultimo gruppo è costituito da chi è sempre al centro dell’attenzione, a cui tutti si rivolgono per chiedere consiglio e ascolta tutti per dare soluzioni. Per lui, il posto di lavoro è un luogo dove investire energie e facilitare rapporti civili tra colleghi.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Perché mio figlio non si confida con me?
Perché mio figlio non si confida con me?

Ascolto, attenzione e pazienza sono indispensabili per costruire un..

Liti di coppia: le peggiori per motivi futili
Liti di coppia: le peggiori per motivi futili

Scenate furibonde per un nonnulla? Attenzione: possono portare alla rottura

I bimbi ingrassano di più se la mamma lavora?
I bimbi ingrassano di più se la mamma lavora?

Le madri impegnate fuori casa hanno poco tempo per preparare piatti..

Perché le donne piangono più degli uomini?
Perché le donne piangono più degli uomini?

Soprattutto per motivi culturali; ma a volte le lacrime sono un modo per..

8 marzo, il mondo è delle donne
8 marzo, il mondo è delle donne

Eventi e appuntamenti in giro per l’Italia