I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Fai pace con lo specchio

Imparare a volersi bene non è difficile

Fai pace con lo specchio

Lo specchio è un nemico. Le foto un tabù. I complimenti motivo d’imbarazzo perché non ti ci riconosci. Quando non ti piaci, anche le cose più gradevoli possono trasformarsi in una tortura. Anche sei carina, i complessi non passano, ti mettono a disagio e ti rendono la vita più pesante. D’estate poi, scoprendo il corpo, questo fastidio diventa ancora più palpabile. Soprattutto se hai un fisico normale e non da velina. Ma da dove nasce questa fatica ad amarsi? «L’immagine che hai di te è un mix tra la percezione del tuo corpo, il sentimento di te come persona e il riscontro che hai dagli altri», spiega Mara Bertini, psichiatra e psicoterapeuta. «Hai cominciato a formarla nei primi mesi di vita, grazie alle cure e alle coccole della mamma, ma anche alla percezione familiare dei tuoi difetti. E hai sofferto nell’adolescenza, dove il cambiamento è molto forte e talvolta disarmonico».
 
Quel sovrappeso nella testa
Altro aspetto non trascurabile? Ti senti sovrappeso da tutta la vita. E, magari, non è neppure vero. «Quella di percepirsi più grosse è una sensazione molto comune tra le donne», prosegue l’esperta. Colpa, tra l'altro, di modelli estetici e cultuali che associano magrezza a bellezza, efficienza e forza di volontà. Così basta sentirsi un po' giù per vedersi subito grassocce.


Basta con il perfezionismo
Imparare ad amare il proprio corpo è un percorso alla portata di tutte: è fatto di conoscenza di sé, capacità di accettazione e disponibilità al cambiamento. «Il primo passo è un’analisi critica di come sei davvero. Fuori e dentro. Poi, con la maturità, impari a concentrarti più sugli aspetti da valorizzare che su quelli da nascondere». Per riuscirci, però, inizia a essere più indulgente con te stessa: non ti proponiamo di barare, ma di solo di essere meno perfezionista.
 
Guardati con occhi amichevoli
Quando una tua amica si lamenta che non si piace, sei sempre in grado di consolarla ricordandole i suoi punti di forza, cioè le cose che ti piacciono di lei. Prova a trattarti come se fossi la tua migliore amica. Volersi bene richiede esercizio, ma poco alla volta, si impara.

di Silvia Gavino

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Riscopriamo il piacere di essere pazienti
Riscopriamo il piacere di essere pazienti

Imparare a rallentare, ad accettare i tempi degli altri dimostrandoci..

Le donne ricche sono un buon partito?
Le donne ricche sono un buon partito?

La disparità economica per molti uomini costituisce ancora un grande..

 Twelve: 12 donne raccontano come si vince l’obesità
Twelve: 12 donne raccontano come si vince l’obesità

Una mostra fotografica per testimoniare che di obesità si può guarire

Cibi belli e buoni: lezioni di cucina a Eatitaly
Cibi belli e buoni: lezioni di cucina a Eatitaly

Un weekend a Torino per scoprire i segreti degli alimenti che fanno bene..

3 italiani su 10 sono meteoropatici
3 italiani su 10 sono meteoropatici

Mal di tempo: quando i cambiamenti climatici influenzano salute e..

Quanto sei indipendente?
Test - Quanto sei indipendente?

Rapporti di coppia e di amicizia, legami con la propria famiglia di..

Meglio seguire la strada vecchia o quella nuova?
Test - Meglio seguire la strada vecchia o quella nuova?

Come immagini il tuo futuro? Come ti poni nei confronti del nuovo e dello..