I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Dire “no” per molte donne è una sfida. Ma farlo si può!

Dalla psicologa, 5 modi per soddisfare anche i propri bisogni, evitando i sensi di colpa.

Dire “no” per molte donne è una sfida. Ma farlo si può!

A cura di Lucia Giovannini, psicologa, autrice del libro “Il potere femminile”.

 

Chi prima chi dopo, tutte viviamo dei periodi particolarmente intensi, in cui siamo faticosamente sovraccariche di impegni, cose da fare, decisioni da prendere. La sensazione, spesso, è di rimanere avvinghiate in una spirale senza fine di cui ci sembra non poter prendere il controllo.

Riuscire a dire di “no” è una sfida per molte donne, specie in queste situazioni in cui trovare il giusto compromesso tra aiutare gli altri e soddisfare anche i propri bisogni è un passo necessario per mantenere l’equilibrio emotivo. La sfida nasce perché in fondo abbiamo un cuore grande, vorremmo aiutare tutti quelli che ce lo chiedono e vorremmo una vita senza tensioni. Tutte qualità e aspirazioni bellissime, possibili da mantenere solo dando anche a noi stesse e alle nostre necessità il giusto valore che meritano!

 

Segnalati dalla psicologa, ecco 5 modi per dire di "no" senza sensi di colpa:

1. Motiva la tua scelta. Quando neghiamo il nostro aiuto, è possibile che dall’altra parte, questo rifiuto venga preso come una questione personale. È così che poi sorgono incomprensioni, si rovinano le relazioni, si alimenta il rancore. Non occorre fornire troppi dettagli, ma dire ad esempio “Ho veramente bisogno di tempo per me”, oppure “Purtroppo, ho già altri piani per quel giorno” comunica al nostro interlocutore che non è che diciamo di no perché non ci fa piacere stare con lei/lui, ma per altri motivi. E se l’altra persona si offende lo stesso? Non è una cosa che ci appartiene. Se siamo state sincere nell’esprimere le nostre ragioni, non abbiamo nulla da temere... e forse c’è un po’ di lavoro interiore da fare per quella persona. 

2. Dai spiegazioni... ma fino a un certo punto. Esistono persone che riescono a trovare qualcosa da ribattere per ogni cosa che diciamo. Non sprechiamo tempo offendendoci o arrabbiandoci. Ricordiamoci della nostra zona di potere: quella che ci ricorda che, indipendentemente dalla situazione esterna, siamo sempre noi a scegliere cosa pensare, come sentirci, come parlare e come agire. Nessuno ha la proprietà delle nostre parole o può obbligarci a pensare in un certo modo. Né ci può far sentire inferiori o tristi o arrabbiati, se noi non lo vogliamo. Nessuno e niente ci può rovinare la vita, se non siamo noi a cedergli questo diritto. 

3. Pianifica il tuo tempo libero. Siamo abituati a pianificare le attività da svolgere, ma spesso ci dimentichiamo di includere nei nostri piani anche il tempo libero, che è importante tanto quanto tutto ciò che “dobbiamo” fare. Mettiamo noi stesse e i nostri bisogni al centro. E quando qualcuno ci chiede di fare qualcosa o sacrificare il nostro tempo libero, valutiamo la situazione. Facciamo nostra la citazione di Paulo Coelho: “Prima di dire sì agli altri, assicurati di non dire no a te stessa! 

4. Stabilisci dei paletti. Se dire di no ci sembra troppo drastico, ma dire di sì non è esattamente quello che vogliamo, consideriamo una via di mezzo. Un’amica ci chiama perché ha voglia di sfogarsi, ma non possiamo o non vogliamo ascoltarla in quel momento? Magari possiamo risponderle con un “non ora”, che non significa un no assoluto, ma semplicemente che mettiamo in attesa quella richiesta e la prenderemo in carico quando saremo emotivamente disponibili. Questo è un segno di rispetto nei nostri confronti, ma anche in quelli della nostra amica perché in questa maniera potremo ascoltarla attivamente e col cuore quando saremo predisposte a farlo, invece di ascoltarla passivamente e distrattamente quando non è quello che volevamo fare. 

5. Ricorda che in fondo è solo un’abitudine. Quando diciamo sì a tutto, lo facciamo perché seguiamo un’abitudine ben radicata in noi, ma come ci siamo abituate a dire di sì, possiamo abituarci a dire di no. È questione di allenamento: iniziamo a piccoli passi, cominciando a dire di no (o “non ora”) per delle cose minime. Ci accorgeremo di come il mondo continuerà ad andare avanti lo stesso e non sarà così tragico come pensiamo. Questo ci farà sentire sempre più a nostro agio nel dire di no.

di Monica Bratta

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La paghetta insegna ai piccoli il valore del denaro
La paghetta insegna ai piccoli il valore del denaro

Dare soldi ai bambini li aiuta a crescere o li invoglia a spendere?

Diabete: agire subito, senza perdere tempo
Diabete: agire subito, senza perdere tempo

Il nuovo orientamento è di intervenire immediatamente quando i valori..

Fantasie erotiche: confessarle o no al tuo compagno?
Fantasie erotiche: confessarle o no al tuo compagno?

Le fantasie sono la parte misteriosa di noi; confessate e condivise si..

Bevi a sufficienza?
Strumenti - Bevi a sufficienza?

Lo sai che circa il 70% del nostro peso corporeo è costituito da acqua e..

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..

Calcola la data di nascita del tuo bambino
Strumenti - Calcola la data di nascita del tuo bambino

Il regolo ostetrico è uno strumento utilizzato dal ginecologo per..

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..

Hai paura di invecchiare?
Test - Hai paura di invecchiare?

Qual è il tuo rapporto con l’inevitabile passare degli anni? Vivi..

Di che insonnia soffri?
Test - Di che insonnia soffri?

L’insonnia è un disturbo assai diffuso: riguarda 12 milioni di..

Cronotipi: sei gufo o allodola?
Test - Cronotipi: sei gufo o allodola?

Ti sveglierebbe solo una secchiata d’acqua o non aspetti nemmeno la..

Quanto conta la prima impressione per te?
Test - Quanto conta la prima impressione per te?

Al momento fatidico dell’incontro, sei preoccupata per il tuo (e il..