I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

I complimenti... l’arte sottile di una parola per arrivare al cuore di una donna

Cari uomini, per corteggiare scegliete le frasi giuste e il modo migliore per porgerle. Com’è cambiato l’universo del corteggiamento? E quali sono i complimenti che seducono nella vita reale e in quella virtuale?

No pagePagina successiva
I complimenti... l’arte sottile di una parola per arrivare  al cuore di una donna

Il senso del termine "corteggiare" sta nelle parole, nelle frasi e nei gesti che si compiono per tentare di conquistare l’affetto o l’amore di una persona, attraverso lusinghe e dimostrazioni di riverenza, ma anche con attenzioni e gentilezze. Ma sono importanti i complimenti nel corteggiamento? Tantissimo! E non solo nel corteggiamento tra un uomo e una donna, ma anche nei rapporti con gli amici, al lavoro e nella vita sociale. Nel percorso di seduzione tra uomo e donna, i complimenti sono molto importanti, ma devono avere alcune caratteristiche: non devono sembrare scontati e utilizzati per il solo gusto di compiacere, devono essere sinceri, mirati ed essenziali, e soprattutto non bisogna eccedere rischiando di diventare "sdolcinati". Nel corteggiamento, infatti, è consigliabile non mostrare un attaccamento emotivo evidente, utilizzando lo strumento "complimenti" con parsimonia e intelligenza, e questi messaggeri di ammirazione, alleati dell’eros e dell’amore, se fatti bene potenziano l’erotismo.    



Corteggiamento virtuale: i complimenti più efficaci
Secondo un’indagine svolta dal social network Badoo, su oltre 200mila situazioni di corteggiamento on-line, gli uomini conquistano le donne utilizzando determinati complimenti.

"Come sei carina" è un modo per rompere il ghiaccio mentre "hai delle belle labbra", nonostante risulti banale, rappresenta uno dei complimenti che denota la capacità dell’uomo di prendere l’iniziativa. A spiegarlo è l’inglese Jo Hemmings, psicologa del comportamento e dating coach: "si tratta di un complimento audace, che ha una valenza molto sensuale; sembra più personale e spesso fa centro, perché le donne preferiscono rispondere a qualcosa in più che al normale clichè".

Ma solo il 7% degli uomini utilizza questo apprezzamento, perché la gran parte dell’universo maschile…punta agli occhi. Insomma, se un tempo Shakespeare nel suo diciottesimo sonetto chiedeva a una fanciulla "Posso paragonarti a un giorno d'estate?", oggi quella fanciulla gli risponderebbe: "No grazie…dimmi che ho delle belle labbra".

Nell’ambito del corteggiamento virtuale, la regola sembra essere quella del "massimo risultato con il minimo sforzo", perché il pensiero comune è "se non si riesce a conquistarne una, non sarà difficile trovarne un’altra". Al corteggiamento virtuale fanno ricorso coloro i quali hanno paura di un rifiuto o le persone molto timide per le quali il modo più semplice e diretto, è quello di cercare una relazione virtuale, dove le implicazioni (e anche le figuracce), sono minori.

Nella realtà, la persona che ci piace possiamo trovarla nella cerchia di amici, sul posto di lavoro o in ambienti frequentati da entrambi, mentre nel mondo virtuale, si parte da una foto, dall’osservazione di un profilo, e poi si tenta di instaurare con quella persona un colloquio, che spesso avviene in chat.



Non esistono più gli uomini di una volta?
Sono sempre di meno gli uomini che attuano il corteggiamento per conquistare una donna o che hanno un particolare metodo di conquista, in quanto la stragrande maggioranza del sesso maschile, a meno che non sia perdutamente innamorato, punta alla conquista “per una notte”. Anche la donna è cambiata nel tempo. È emancipata, più disinibita ma nonostante ciò, la stragrande maggioranza non risponde positivamente a un uomo che palesa nei suoi confronti un’intenzione solo sessuale. L’azione del corteggiamento pertanto, con il tempo, sta scomparendo e quelle dichiarazioni sottintese, i gesti e gli sguardi di seduzione sono diventati quasi imbarazzanti e poco utilizzati.

Uno studio americano, condotto da un team della University of Kansas, guidato da Jeffery Hall, e pubblicato su Communication Quarterly, ha preso in esame un campione di 5.100 persone che hanno risposto a ben 36 domande di un test sulla materia del corteggiamento, utile per capire i campi dell'interesse sessuale, della galanteria, delle aspettative riguardo ai rapporti e il grado di sicurezza nelle proprie doti relazionali. Dallo studio statunitense è emerso che l'approccio si basa soprattutto sull'attrazione fisica per poi estendersi a una conoscenza mentale, ma il fisico non è tutto. Molti uomini pensano che la donna sia attratta solo dalla fisicità e dai muscoli, mentre oltre ad un "fisico palestrato", cercano soprattutto un "cervello funzionante".

E se gli uomini pensano che alle donne non piaccia più il corteggiamento, che non sia più alla moda… si sbagliano di grosso, perché anche quel senso di freddezza e indifferenza da parte di una ragazza che riceve un loro complimento, fa parte del gioco. Il ruolo di una donna davanti al corteggiatore è quello di "rimanere sulle sue", perché l’essere conquistata presuppone un minimo di perseveranza; sarebbe troppo facile "cedere" al primo complimento. Corteggiare non è qualcosa di obsoleto e regalare mazzi di fiori, biglietti romantici, o fare regali inaspettati non è superato. Per colpire il cuore di una donna si deve tentare di partecipare alle sue emozioni, mettendola al primo posto, guardandola negli occhi e ascoltarla con attenzione…lei apprezzerà.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Provato per voi: Crema Protettiva Idratante 24h Garnier

Una formula bio che unisce la tecnologia Garnier alla sicurezza..

Quando crescere fa paura: la sindrome di Peter Pan

Niente responsabilità, solo spensieratezza per chi rifiuta le regole del..

A che punto è il vostro capitale solare?

Per scoprirlo fate il nostro test. E, se necessario, correggete il vostro..