I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Come tornare ad amare dopo una separazione?

Quando finisce una storia, si spegne il desiderio sessuale; poi il tempo passa e ci si sente di nuovo disponibili. Ma rimettersi in gioco fa paura

No pagePagina successiva
Come tornare ad amare dopo una separazione?

Quando un amore si esaurisce o un matrimonio si rompe, un primo segnale per intuire che c’è qualcosa che non va è la mancanza di desiderio sessuale. Quasi senza accorgersene, si smette di fare sesso. 
E non si ricomincia più, libido azzerata dai problemi con l’ex, dal dolore di essere state lasciate, dalla depressione che a volte accompagna gli abbandoni sentimentali.
Piano piano, però, testa e cuore riprendono a funzionare, a richiedere affetto, condivisione, contatto fisico.

Sarà pure come andare in bicicletta – una volta imparato non si scorda più – ma se la caduta è stata traumatica, un po’ d’ansia e il timore di non sentirsi all’altezza sono in agguato. 
 

Come affrontare una nuova storia d’amore?

“Innanzitutto, è necessario che il trauma della perdita di un amore sia stato superato” dice la dottoressa Maria Maluccelli, docente di Psicologia Clinica, psicoterapeuta e autrice del recente Non solo sesso, edito da FrancoAngeli (16,50 euro). 

“Significa che si è pronte a fidarsi dei propri e altrui sentimenti. E visto che mente e corpo sono un’entità indissolubile, ci si rende conto di essere nuovamente disponibili all’amore dal risvegliarsi delle naturali capacità del corpo: entusiasmarsi, provare piacere in ogni aspetto della vita, lasciarsi andare. Senza aver paura, senza il pensiero che sentimento e sesso possano rivelarsi un pericolo, fonte di sofferenza”.

 

Procedere con cautela

“Chi ha alle spalle un lungo periodo di solitudine amorosa, quando ricomincia a vivere e a innamorarsi conserva comunque nel cervello un trauma”, continua la psicoterapeuta. “In un certo senso, può aver bisogno di un periodo di riabilitazione, sentimentale e sessuale. Tenderà a procedere con prudenza: un comportamento fisiologico che è il primo passo verso la ricostruzione di un sano desiderio sessuale. Rimandare l’incontro erotico con il nuovo partner, in assenza di blocchi psicofisici seri, può servire per darsi quel tempo necessario a rielaborare l’immagine di sé all’interno di una coppia. Proviamo a pensare al sesso come a una torta deliziosa, da assaggiare un po’ per volta, assaporandone tutti i gusti”. Insomma, la prima volta dopo un lungo periodo di castità non sarà un’abbuffata da mal di pancia assicurato, piuttosto una degustazione da intenditori, per scoprire, magari, piaceri ancora sconosciuti.

 


Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Risposarsi: un trend in crescita

Più maturi e consapevoli, la seconda volta diminuiscono le aspettative..

Sesso dopo il parto

Come cambia il rapporto di coppia con l’arrivo della cicogna?

Mamma e papà non stanno più insieme

Come dire ai figli che i genitori hanno deciso di separarsi

Mani palmate: un intervento per ristabilirne la funzionalità

Un'alterazione che si risolve chirurgicamente, ripristinando lo spazio..

Gemelli: separarli o tenerli sempre insieme?

Consigli pratici per aiutare i genitori a sviluppare un’identità..