I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Psiche: come capire se tuo figlio ha fame d’amore

Il cibo può essere espressione di disagio anche per i nostri figli. I disturbi dell’alimentazione possono condurre alla dipendenza diventando patologia. Come intervenire con le patologie legate al cibo: dall’anoressia a bulimia e obesità.

No pagePagina successiva
Psiche: come capire se tuo figlio ha fame d’amore

A cura di Giovanni Porta, psicologo psicoterapeuta di orientamento gestaltico, esperto di poesia e di teatro. Vive e lavora tra Roma e Milano - giovanniporta74@gmail.com

 

È capitato a tutti di usare o di rifiutare il cibo perché si è arrabbiati, si vive un momento di stress, o per aiutarci a superare una situazione difficile. È normale, ma quando questi comportamenti divengono abituali sorgono problemi seri. Il tema dell’alimentazione, argomento centrale dell’Expo 2015, è quanto di più delicato da affrontare perché “Quando il cibo è espressione del nostro disagio può diventare patologia”, avverte lo psicoterapeuta Giovanni Porta.

Come fare per allontanare questo pericolo dalle nostre famiglie? A cosa prestare attenzione in casa con noi stessi e con i nostri figli?

 

Disturbi dell’alimentazione: fattori scatenanti

“È difficile descrivere in maniera generale i fattori che facilitano l’insorgere dei disturbi del comportamento alimentare – spiega lo specialista -. Il primo, e il più ampiamente analizzato, riguarda la famiglia di origine. Non a caso, il periodo di più frequente insorgenza di anoressia, bulimia e abbuffate incontrollate (binge eating) si colloca in età adolescenziale, momento in cui il rapporto con la famiglia conosce una profonda trasformazione che spesso mette in evidenza difficoltà di relazione preesistenti. Ci sono famiglie in cui ai figli viene a mancare il più necessario dei nutrimenti: l’amore. Questo può avvenire per ragioni che hanno a che fare con problematiche personali non risolte dai genitori e/o con esigenze di vita non controllabili. I figli sviluppano e si abituano a convivere con un profondo senso di solitudine, quasi un’impossibilità a sentirsi visti e riconosciuti, e può capitare che alcuni cerchino di controllare in maniera ossessiva il proprio corpo per avere un illusorio senso di padronanza di fronte a una realtà verso la quale si sentono impotenti, o almeno incapaci di ottenere ciò che a loro interessa davvero”.

 

I primi problemi in adolescenza

Ma le difficoltà nel rapporto con la famiglia di origine, naturalmente, non sono l’unica causa scatenante. “L’adolescenza è un periodo estremamente delicato nella vita di una persona - continua -, durante il quale il corpo di ognuno subisce profonde trasformazioni e le relazioni si complicano. È il momento in cui per la prima volta si inizia ad avere a che fare con erotismo e sessualità, e il desiderio di piacere a potenziali partner diventa più pressante. Il cibo può essere il luogo dentro il quale nascondersi e con il quale consolarsi (come nel caso delle abbuffate incontrollate) oppure qualcosa da evitare con attenzione: un nemico che rovina la nostra bellezza. Inoltre, tutti sappiamo quanto sia elevata la paura del giudizio, in questa fase della vita. La difficoltà di adattarsi alle prime, a volte feroci forme di competizione tra coetanei, timidezza, problemi relazionali, difficoltà a convivere con la frustrazione, rigidità, scarsa autostima (con conseguente difficoltà ad essere soddisfatti del proprio aspetto) ecc. sono tutti fattori personali che possono facilitare l’insorgere di disturbi del comportamento alimentare. Alle volte si inizia per gioco, o come sperimentazione, e ci si trova poi ad avere a che fare con una vera e propria dipendenza”.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Bulimia e anoressia: attenzione alla contraccezione orale
Bulimia e anoressia: attenzione alla contraccezione orale

I disturbi del comportamento alimentare influiscono negativamente sulla..

Anoressia, un problema anche maschile
Anoressia, un problema anche maschile

I disturbi alimentari in crescita tra i giovani uomini

Adolescenti istruzioni per l’uso
Adolescenti istruzioni per l’uso

Depressione giovanile, una malattia insidiosa perché difficile da..

Dipendenza da sesso: una patologia non solo maschile
Dipendenza da sesso: una patologia non solo maschile

Non è ancora considerata ufficialmente un disturbo psichico, ma le..

Litigi di coppia: com’è stato il tuo rapporto con i genitori?
Litigi di coppia: com’è stato il tuo rapporto con i genitori?

Una ricerca dell'Università del Minnesota rivela che le difficoltà di..

Quanto sei indipendente?
Test - Quanto sei indipendente?

Rapporti di coppia e di amicizia, legami con la propria famiglia di..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..

Shopping: gioia o tormento?
Test - Shopping: gioia o tormento?

L’unico rimedio alla tristezza e alla noia è perderti nei camerini,..