I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Probiotici: quando, come e perché assumerli

Preziosi amici di salute e bellezza, i microrganismi agiscono sulla flora intestinale favorendo il benessere dell’intero organismo, pelle compresa. Utili contro diabete, colesterolo, infezioni, batteri e virus, il nutrizionista ce ne spiega i benefici

No pagePagina successiva
Probiotici: quando, come e perché assumerli

Con la consulenza del dott. ANDREA GHISELLI, nutrizionista.

Quanti batteri popolano il nostro intestino? Fra buoni e cattivi, funghi e protozoi, sono più di 1.000 le specie diverse di microorganismi che, tutti insieme, costituiscono la flora batterica intestinale.

Un ecosistema coinvolto in numerose funzioni metaboliche e di protezione nei confronti delle infezioni. Ecco perché è importante mantenerlo sempre in forma senza alterarne l’equilibrio (basta poco per farlo: un po’ di stress, un’alimentazione ricca di cibi grassi e zuccheri e la sedentarietà).

I probiotici, solitamente contenuti negli yogurt e nei prodotti lattiero-caseari, aiutano lo sviluppo della flora intestinale, rendendola attiva ed equilibrata. In questo modo tutto l’organismo ne risente positivamente ed è in grado di sopportare meglio gli attacchi esterni di virus e batteri e di prevenire diverse malattie.

“In realtà se seguissimo un’alimentazione corretta non ce ne sarebbe bisogno”, spiega il dottor Ghiselli. “In passato, per esempio, quando la dieta che si seguiva era a base vegetale, e quindi ricca di fibre e povera di prodotti animali, era normale avere una flora intestinale in ottime condizioni e dei batteri in grado di mantenere pulito l’intestino. Oggi, invece, si assumono quantitativi di fibra bassissimi, i cereali sono raffinati, non si mangiano abbastanza cibi integrali, si consuma troppo zucchero e, inoltre, frutta e verdura scarseggiano sulle tavole. Il risultato è una flora batterica in difficoltà per la presenza di batteri ‘cattivi’ che colonizzano con facilità. Ecco perché in molte occasioni diventa necessario assumere probiotici” conclude Ghiselli.

 

Come si prendono

“Per avere un qualche effetto, i probiotici andrebbero presi tutti i giorni, o almeno per tre-quattro settimane di fila, soprattutto se si sta seguendo una terapia antibiotica, che incide sulla flora batterica dell’intestino. Ma anche nel caso in cui non si vivano queste situazioni, una supplementazione con probiotici è una buona abitudine che possiamo concederci tutti i giorni”, spiega Ghiselli.

Sarebbe meglio assumerli a stomaco vuoto, così da evitare l’azione dei succhi gastrici e farli arrivare ancora vivi nell’intestino.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

Lo yogurt: un alleato dell’intestino
Lo yogurt: un alleato dell’intestino

È nutriente, digeribile e disintossicante. Grazie ai lattobacilli sembra..

Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita
Alimentazione e salute: come migliorare la qualità della vita

Dai consigli per imparare a farsi un orto sul balcone alle ricette per..

Gravidanza serena over 35
Gravidanza serena over 35

Con l’età aumenta anche il rischio di complicazioni per le gestanti,..

Aprile è il mese dell’intestino sano
Aprile è il mese dell’intestino sano

Una campagna informativa in 15 tappe, per scoprire che il benessere..

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..