I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il piccolo soffre d’asma?

Gli esperti delle malattie respiratorie infantili mettono ha disposizione di mamma e papà un numero gratuito a cui chiedere informazioni per ridurre i rischi di attacchi asmatici dei propri bambini, imparando a respirare bene.

Il piccolo soffre d’asma?

Con il caldo l’aria è più “difficile da respirare”: è quanto dimostra nuovo studio scientifico statunitense che ha osservato l’aumento dei ricoveri estivi per difficoltà respiratorie in pazienti che soffrono d’asma, in particolare bambini e adolescenti (da 5 a 17anni di età).

“La temperatura influenza la densità dell’aria. Per questo, a parità di altezza sul livello del mare, un’aria più calda è più densa e dunque più ‘difficile da respirare’, – spiega il dottor Alfredo Boccaccino, Direttore sanitario dell’Istituto ‘Pio XII’ Onlus di Misurina. – È naturale che tale difficoltà si amplifichi nel bambino asmatico, che già soffre di un’alterata elasticità polmonare basale”.

Per chi ne volesse sapere di più su come evitare o ridurre i rischi e le difficoltà respiratorie dei propri piccoli durante il periodo estivo, che secondo le previsioni dovrebbe vedere numerose Regioni italiane nella morsa del caldo rovente, può chiamare fino al 25 agosto, tutti i mercoledì, nell’orario 9,00-10,00 e 17,00-19,00, il numero 0435.39008, parlando direttamente, e gratuitamente, con i medici dell’équipe specializzata del “Pio XII”, un Centro di eccellenza per la diagnosi, la cura e la riabilitazione delle malattie respiratorie infantili ad alta quota.

E non è tutto, l’Istituto lancia un’altra importante iniziativa: i "Campus for Breathing", week-end per famiglie e bambini con asma, organizzati allo scopo di migliorare il modo in cui i bambini gestiscono la malattia e assumono le terapie e aiutarli ad apprendere tecniche di riabilitazione respiratoria, mettendo a loro disposizione un laboratorio diagnostico specializzato per un inquadramento dettagliato e preciso della patologia.

“Il miglioramento della respirazione che si ottiene nel paziente asmatico portandolo ad altezze tra i 1500 e i 2500 metri, – precisa Alfredo Boccaccino, – è proprio legato a una minore densità dell’aria, che determina una riduzione delle resistenze respiratorie con miglioramento dell’elasticità polmonare. Ecco perché il soggiorno in alta quota migliora la performance respiratoria: l’aria penetra meglio nei polmoni e più le temperature sono basse minore sarà la sua densità”.

Il Campus for Breathing comprende:

  • visite mediche con valutazione della funzione respiratoria per i bambini;
  • un breve corso educativo-informativo per i genitori;
  • laboratori a tema, passeggiate o "giochi di movimento" per i bambini.

Nuove date disponibili: 26-27-28 Agosto 2016.

Inoltre, per bambini o adolescenti già con diagnosi di malattia, il “Pio XII” organizza il percorso “Care for Breathing”, un ricovero di una o due settimane comprensivo di prima visita, test allergici e di funzionalità respiratoria, definizione del piano terapeutico, visite di controllo, terapia “Modello Misurina”; consigli educativo-informativi personalizzati, con informazioni mirate alle caratteristiche della singola famiglia/paziente; e servizi mirati di psicologia e fisioterapia.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Bambini e giovani: i più colpiti dall’asma
Bambini e giovani: i più colpiti dall’asma

Fattori ambientali e cattivi stili di vita tra le principali cause

Quando il tuo bimbo deve andare in ospedale
Quando il tuo bimbo deve andare in ospedale

Consigli per rendere meno traumatica questa esperienza

Quando la frutta scatena un attacco allergico
Quando la frutta scatena un attacco allergico

Si chiama sindrome orale allergica, provoca prurito e bruciore, avvertito..

Il test che verifica l’udito del tuo piccolo
Il test che verifica l’udito del tuo piccolo

Lo screening viene eseguito sui neonati per individuare e curare..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Credi solo nei farmaci o ti curi con le terapie naturali?
Test - Credi solo nei farmaci o ti curi con le terapie naturali?

Tradizionalista convinta o pronta a provare le medicine complementari?..