I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Per i problemi intestinali non c’è solo acqua e limone!

Sei italiani su dieci soffrono di disturbi gastrointestinali: se anche tu sei fra loro, ecco come puoi affrontarli

Per i problemi intestinali non c’è solo acqua e limone!

Su mille italiani di età compresa fra i 15 e i 64 anni, 6 su 10 soffrono di disturbi gastrointestinali. E il 40% di loro, per uscire dai guai, fa uso di farmaci di automedicazione, contraddistinti dal bollino rosso che sorride e che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”. Antiacidi, digestivi, probiotici e fermenti lattici vanno per la maggiore, insieme a preparati contro il meteorismo. Con l’aiuto del prof. Attilio Giacosa, direttore scientifico del dipartimento di gastroenterologia del policlinico di Monza, ecco un breve elenco dei prodotti più utili e le regole per usarli.

 

Stipsi

Spesso si tratta di disturbi legati all’alimentazione (poche fibre) e favoriti da implicazioni di tipo comportamentale (sedentarietà) o psicologico (ansia, stress). Ma anche il cambio di clima (per esempio quello repentino legato ai viaggi in altri emisferi) può fare la sua parte. Per risolvere il problema si può iniziare con l’alimentazione (passati di verdura, frutta cotta, prodotti integrali e yogurt ricco di fermenti lattici). Nei casi più ostili, lassativi di automedicazione a base di bisacolide, boldo, cascara, lattulosio, semi di pinataggine, senna, sodio pirosolfato.

 

Diarrea

Virus influenzali, ma anche batteri e parassiti presenti nel cibo (attenzione al crudo e ai viaggi esotici): sono la causa, specie in presenza di abbassamento delle difese immunitarie, di diarree di diversa entità. Il rimedio: dieta (riso bollito, limone), acqua e sale/zucchero per reintegrare i liquidi. E farmaci di automedicazione a base di microrganismi antidiarroici in grado di ripristinare rapidamente la normale popolazione batterica intestinale. Particolarmente utili quelli a base di lievito e lattobacilli.

 

Aerofagia e meteorismo

Si verifica soprattutto per processi fermentativi superiori alla norma, dovuti a irregolarità alimentari (eccesso di legumi, cavolo, carciofi, uva o latte e latticini freschi - se si è intolleranti al lattosio – o pizza e farinata) e allo stress. Utili il carbone attivato (azione di assorbimento dei gas) o il simeticone. Da prendere dopo i pasti per assorbire la componente gassosa.

 

Cattiva digestione

Grande abbuffata e subito a letto: così si possono verificare pesantezze, gonfiori, acidità (specie se si soffre di reflusso) e bruciori. Il rimedio: dopo i pasti, utilizzare farmaci di automedicazione a base di enzimi digestivi o procinetici, in grado di stimolare la motilità gastroduodenale e favorire lo svuotamento gastrico. Se vi è bruciore o acidità, sono indicati gli antiacidi, meglio se seguiti, prima di andare a dormire, da farmaci antisecretori, come gli anti-H2 (cimetidina, famotina, ranitidina) o gli inibitori di pompa protonica (omeprazolo, pantoprazolo).

 

Le avvertenze da seguire

● Prevenire i guai evitando di mangiare troppo e/o troppo condito, di andare a letto subito dopo cena/pranzo senza aver fatto prima almeno una passeggiata.

● Controllare sempre che sulla confezione del farmaco di automedicazione vi sia il bollino rosso, che indica l’autorizzazione alla vendita senza prescrizione.

● Chiedere il parere del farmacista.

● In caso di persistenza del disturbo per oltre 3-5 giorni consultare il medico.

● In caso di dolore persistente (specie retrosternale, possibile sintomo di pancreatite, infarto e altri malanni gravi), o in caso di perdite di sangue (feci o vomito), o in caso di diarrea inarrestabile, specie se acquosa o con sangue e con febbre (rischio disidratazione o di infezione severa) andare subito al pronto soccorso.

di Marilisa Zito
PARLIAMO DI: intestino, disturbi

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Aprile è il mese dell’intestino sano
Aprile è il mese dell’intestino sano

Una campagna informativa in 15 tappe, per scoprire che il benessere..

La dieta depurativa che aiuta il tuo intestino
La dieta depurativa che aiuta il tuo intestino

Segui il nostro programma alimentare per eliminare in una settimana le..

Lo yogurt: un alleato dell’intestino
Lo yogurt: un alleato dell’intestino

È nutriente, digeribile e disintossicante. Grazie ai lattobacilli sembra..

Dismenorrea, quei disturbi mensili
Dismenorrea, quei disturbi mensili

I dolori mestruali si possono lenire con rimedi naturali

I disturbi della stagione estiva
I disturbi della stagione estiva

Gambe pesanti, giramenti di testa, cistiti, raffreddori e molti altri ci..

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..