I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Per le malattie reumatiche è disponibile una nuova terapia

Per le malattie reumatiche è disponibile una nuova terapia

Una migliore qualità di vita per i pazienti con malattia reumatica è possibile anche attraverso la Terapia Occupazionale, ancora poco conosciuta e diffusa in Italia, il cui scopo è quello di promuovere l’indipendenza funzionale nonostante l’aggressività della malattia e la compromissione articolare che possono ridurre la normale partecipazione alle attività quotidiane, anche lavorative.

“I pazienti hanno un ruolo centrale nella gestione della loro malattia, supportati dall’uso di espedienti educativi e da tecniche di auto gestione, individuate dopo un’attenta valutazione da parte del terapista occupazionale degli effetti della malattia sulla loro vita come dolore, affaticamento, mobilità, partecipazione alle attività sociali, umore – sottolinea la Dott.ssa Bianca Maria Petrucci, Docente di Terapia Occupazionale, Università degli Studi di Milano - La protezione articolare è una comprovata strategia che aiuta a gestire, ad esempio, il dolore nell’artrite reumatoide e rende più facile la performance quotidiana. Per trarre beneficio, il paziente deve acquisire una cultura basata sulla protezione articolare, la conservazione dell’energia e la gestione dell’affaticabilità che implicano un cambiamento di comportamento”. 

Oltre le terapie e la terapia occupazione, la gestione della malattia passa anche attraverso il sostegno psicologico: “Il percorso cronico della patologia reumatica è un percorso complesso e, spesso, poco compreso - segnala la Dott.ssa Silvia Ostuzzi, Rappresentante ALOMAR onlus - ALOMAR crede che la prevenzione vada ripensata anche in senso psicologico: prevenire o spezzare l'isolamento, che purtroppo è un vissuto comune per chi affronta la vita con una patologia reumatica, è un passaggio fondamentale. L'associazione promuove attività di auto-mutuo aiuto che stimolano chi soffre (ma anche i loro parenti e caregivers) a percorsi di consapevolezza, di condivisione, alla costruzione di una rete di relazioni che aiuti a reagire e - semplicemente - a sentire che non si è soli.”

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Malattia di Gaucher: terapia enzimatica per una vita normale
Malattia di Gaucher: terapia enzimatica per una vita normale

La sostituzione dell’enzima beta-glucosidasi acida può agire..

Combattere lo stress con la REAC-CRM terapia
Combattere lo stress con la REAC-CRM terapia

Una “riprogrammazione del cervello” mirata al ristabilimento..

Trapianti in italia: migliora la qualità di vita dei pazienti
Trapianti in italia: migliora la qualità di vita dei pazienti

Quasi nove su dieci riprendono a lavorare e sono reinseriti nella vita..

Quei dolori che ti rovinano la vita
Quei dolori che ti rovinano la vita

Un nuovo apparecchio elettromedicale per la terapia antalgica

Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce
Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce

In costante aumento, oggi fa la sua comparsa prima dei cinquant’anni

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..