I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Per il mal di testa cronico, efficace 
la neurostimolazione sottocutanea

Per il mal di testa cronico, efficace 
la neurostimolazione sottocutanea

Il mal di testa cronico è un disturbo che colpisce il 18% della popolazione, in particolare donne e giovani. Un recente studio scientifico presentato a Las Vegas in occasione del meeting della North American Neuromodulation Society e di prossima pubblicazione sulla rivista scientifica Neuromodulation, evidenzia l'efficacia della neurostimolazione sottocutanea in oltre il 70% dei casi, con riduzione dell'assunzione di analgesici e miglioramento complessivo della qualità della vita. I risultati sono stati resi evidenti da una ricerca condotta dal dottor Paul Verrils che, per oltre 4 anni, ha impiantato uno o più elettrodi sottocutanei nelle zone di maggior dolore a 83 pazienti sofferenti di emicrania. “La tecnica, relativamente nuova, si basa su una stimolazione elettrica del sistema nervoso periferico che sostituisce il dolore con un altro impulso”, afferma Giovanni Frigerio, medico anestesista, terapista del dolore del Barolat Neuromodulation Institute Europe di Appiano Gentile (Como). 
”Una volta che sono escluse patologie correlate, la neurostimolazione sottocutanea si è rivelata una valida alternativa ai farmaci - aggiunge Frigerio -. È molto praticata in America, dove è stata introdotta dal 2000 grazie alle intuizioni di un italiano, il torinese Giancarlo Barolat, considerato uno dei maggiori esperti al mondo per la cura del dolore. Le cause sono diverse e non sempre chiare: sicuramente l'ereditarietà è uno dei fattori di rischio più importanti, spiega l’anestesista. In caso di mal di testa persistente (ossia che dura da più di tre mesi, con oltre 4/5 attacchi mensili), il paziente deve fare degli accertamenti per escludere altre patologie e impostare terapie farmacologiche per ridurre il dolore. A lungo andare, tuttavia, i farmaci danno spesso assuefazione e diventano meno efficaci. Ecco perché è importante individuare cure alternative”, conclude Frigerio.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Combattere lo stress con la REAC-CRM terapia
Combattere lo stress con la REAC-CRM terapia

Una “riprogrammazione del cervello” mirata al ristabilimento..

Farmaci in valigia
Farmaci in valigia

8 italiani su 10 non partono senza un kit di emergenza: antinfiammatori,..

Quando il dolore
Quando il dolore "non passa”

La nuova legge 38 per tutelare i 15 milioni di italiani che soffrono di..

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Sai quando utilizzare i farmaci generici?
Sai quando utilizzare i farmaci generici?

Efficaci e sicuri, hanno un costo inferiore rispetto a quelli di..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..