I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Per gestire il diabete è disponibile la cartella informatizzata

Per gestire il diabete è disponibile la cartella informatizzata

Al via il progetto promosso da AMD, Associazione Medici Diabetologi, e sostenuto da Sanofi per l’ottimizzazione del processo di acquisizione dei dati nella pratica clinica quotidiana in diabetologia. In pratica, il progetto, battezzato ‘Dati puliti’, consentirà agli specialisti che operano nei Centri di diabetologia la consultazione rapida dei dati clinici, il progressivo miglioramento dei servizi offerti alle persone che convivono con il diabete, e il maggiore contributo alla sostenibilità del SSN (Sistema Sanitario Nazionale).

Sono oltre 320 in tutta Italia i centri diabetologici che aderiscono agli Annali AMD, quasi la metà di quelli operanti sul territorio nazionale, che raccolgono ed elaborano i dati relativi a più di 500mila persone con diabete.

“Le cartelle cliniche informatizzate rappresentano un importante passo avanti per l’intera comunità diabetologica italiana e per le persone con diabete,” afferma Mario Merlo, Direttore Business Unit Diabete di Sanofi Italia. “La corretta acquisizione dei dati e dei parametri che vanno ad alimentare queste cartelle offre numerosi vantaggi sia agli operatori sanitari sia alle persone con diabete, con un impatto di rilievo anche sulla sostenibilità del sistema di cure per questa patologia cronica e in rapida diffusione anche nel nostro Paese.”

Il diabete è una patologia metabolica che interessa quasi 3,5 milioni di persone in Italia. La sua corretta gestione si basa sul monitoraggio costante dei livelli di glicemia ed emoglobina glicata – i due parametri fondamentali per il controllo del diabete –, e dell’andamento di informazioni relative a possibili complicanze correlate alla patologia, e prevede visite specialistiche periodiche. “Grazie all’innovazione tecnologica, negli ultimi 10 anni è stato possibile informatizzare la quasi totalità dei servizi di diabetologia del nostro paese. Questo ha consentito di generare delle vere e proprie cartelle cliniche informatizzate, agevolando il medico diabetologo e il suo team nell’attività professionale quotidiana non solo nel rapporto con il paziente, ma anche nella gestione di attività non propriamente cliniche, quali quelle amministrative”, commenta Paolo Di Bartolo, Coordinatore Gruppo Annali AMD.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Diabete: agire subito, senza perdere tempo
Diabete: agire subito, senza perdere tempo

Il nuovo orientamento è di intervenire immediatamente quando i valori..

La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi
La chirurgia bariatrica per la cura del diabete nei pazienti obesi

Bypass gastrico e diversione bilio-pancreatica sono le due soluzioni..

Diabete gestazionale, per prevenirlo basta un semplice esame
Diabete gestazionale, per prevenirlo basta un semplice esame

È sufficiente effettuare una misurazione della glicemia al momento della..

Il diabete colpisce 5 italiani su 100
Il diabete colpisce 5 italiani su 100

Secondo il Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi, la..

La prevenzione del diabete si fa anche a tavola
La prevenzione del diabete si fa anche a tavola

Alimenti con basso indice glicemico, tanto pesce e legumi per ridurre il..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Credi solo nei farmaci o ti curi con le terapie naturali?
Test - Credi solo nei farmaci o ti curi con le terapie naturali?

Tradizionalista convinta o pronta a provare le medicine complementari?..