I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Pasqua: in cucina, gli italiani riscoprono le tradizioni

Secondo chef stellati e food blogger sulle tavole pasquali regnerà la genuinità dei prodotti made in Italy, con meno quantità e maggiore qualità. Così l’alimentazione mediterranea si conferma la regina dei menù pasquali del 2015.

Pasqua: in cucina, gli italiani riscoprono le tradizioni

Una Pasqua all’insegna della dieta mediterranea e del made in Italy. Secondo l’83% degli chef e dei food blogger, gli italiani, anche in tempi di crisi, non rinunciano alla qualità dei prodotti nostrani. Come conferma anche il 78% degli esperti, secondo cui, in quest’occasione nulla conta come le tradizioni. Ecco quindi che la scelta del menù viene fortemente condizionata da tutti quegli alimenti che caratterizzano la dieta mediterranea, emblema di buona cucina e di benessere a tavola. Alla base del nostro regime alimentare, famoso in tutto il mondo, ci sono i cereali (85%), seguiti dal pesce (79%) e dalla verdura (77%). Chiudono la classifica la frutta (75%), i legumi (73%), l’olio d’oliva (71%), la pasta (70%), il vino rosso (69%) e la carne (65%) con un consumo maggiore di quella bianca rispetto a quella rossa.

I vantaggi? Numerosissimi, in fatto di salute e di benessere: riduzione della possibilità di contrarre malattie (66%), facilità nel mantenere il peso forma ideale (64%) e minori livelli di stress (61%).

 

I dati emergono da uno studio promosso da Polli Cooking Lab, l’osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto mediante metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su circa 130 esperti tra nutrizionisti, chef stellati e food blogger attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community per capire quale sarà la tendenza per il menù della prossima Pasqua.

 “In cucina regna il detto ‘la qualità è meglio della quantità’”, afferma Enrico Cerea, executive chef del ristorante Da Vittorio. Quale la ricetta perfetta per esprimere al meglio questi valori? “Polentina di Castagne della Garfagnana con pomodori e pecorino toscano. Semplici prodotti, che riescono ad emozionarti quasi commuovendoti”, dice Cerea.

La ricorrenza, segna anche l’incremento del consumo dei prodotti made in Italy che, per la domenica di Pasqua, vengono scelti dall’83% delle persone, contro il 54% che è solito acquistarli durante tutto l’arco dell’anno. Rinunciare a cibi di qualità è difficile se non impossibile, infatti secondo il sondaggio, nel 79% delle tavole italiane ci saranno meno alimenti ma di qualità superiore, e per il 68% i piatti che verranno serviti saranno una rielaborazione di ricette tipiche.

Alla base di queste scelte, un ruolo decisivo è rivestito dai valori propri della dieta mediterranea, seguita quotidianamente dal 72% degli italiani, percentuale che aumenta a Pasqua (74%).  

“Non esiste innovazione senza tradizione – afferma Federico Comi, premiato come Chef Emergente Lombardo e chef del ristorante Drogheria Parini 1915 –. “I nostri alimenti sono tra i più invidiati in tutto il mondo, sia dal punto di vista gustativo sia da quello storico. Da sempre il piatto principe è l'agnello accompagnato dai carciofi, ma quest' anno ho pensato di creare alternative valide e gustose. Una di queste: Agnolotto di pasta fresca ripieno di fonduta di parmigiano reggiano, crema montata d'uovo e porri fritti.”, confida lo chef.

 

Quali alimenti caratterizzeranno le tavole pasquali?

Non mancheranno le verdure: carciofi (75%), zucchine (74%), insalata(72%), melanzane (71%) peperoni (69%) e asparagi (56%). Tra le carni, invece, sempre meno agnello in favore di selvaggina (62%), vitello (34%) e pollo (32%). Particolare attenzione agli antipasti che sono la portata prediletta secondo il 68% degli esperti. Non possono, infatti, mancare affettati (74%) e formaggi (64%) accompagnati da sottoli (53%) e sottaceti (49%), con le olive tra le protagoniste principali (83%). Non verrà meno nemmeno la pasta (78%) che verrà servita sulla tavola insieme a pane (89%) e uova (90%). Ma a fare da padroni saranno uova di cioccolato (93%) e colombe (85%), anche preparate in casa e non più acquistate (27%). Sempre più italiani, infatti, decidono di “fare da sé” risparmiando su prodotti dolciari di pasticceria altrimenti molto cari. Insieme a questi, fragole (81%), arance (71%), mele (59%) e pere (41%) per un 80% che sceglie di servire frutta a fine pasto. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
La carta d’identità delle uova
La carta d’identità delle uova

Impariamo a leggere l’etichettatura obbligatoria riportata sul guscio

Per San Valentino piatti afrodisiaci con il menu consigliato dallo chef
Per San Valentino piatti afrodisiaci con il menu consigliato dallo chef

La seduzione inizia a tavola: ecco quali cibi scegliere e come servirli

Dagli alimenti un supplemento di benessere
Dagli alimenti un supplemento di benessere

Per assumere vitamine, minerali e fitonutrienti non è necessario..

Non farti tentare dai cibi light
Non farti tentare dai cibi light

Per mantenersi in linea non basta consumare cibi alleggeriti, anzi, il..

Tabelle di composizione degli alimenti
Strumenti - Tabelle di composizione degli alimenti

I dati riportati sono per il 70% dati sperimentali originali, ottenuti da..

Calorie di troppo
Strumenti - Calorie di troppo

Determina il tuo metabolismo basale (BMR) e saprai di quante calorie..

Che stile di vita sei
Test - Che stile di vita sei

Lo stile di vita rappresenta l'espressione di noi stessi nel mondo che ci..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..