I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Parte al Gemelli il progetto sulla cura avanzata dell’arresto cardiaco

Parte al Gemelli il progetto sulla cura avanzata dell’arresto cardiaco

È stato presentato a Roma, alla presenza del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, il “Gemelli Cardiac Arrest Center” (Centro per la cura avanzata dell’arresto cardiaco), il primo progetto promosso dalla nascente Onlus “Dona la Vita con il Cuore” (www.donalavitaconilcuore.org). L’obiettivo è quello di promuovere la ricerca scientifica applicata all’assistenza dei malati cardiopatici e di mettere a punto protocolli di prevenzione delle più gravi malattie cardiovascolari. “La neonata Onlus e il Cardiac Arrest Center del Gemelli - che sarà realizzato presso il Policlinico Universitario A. Gemelli - rappresentano uno sforzo sinergico – afferma il professor Massimo Massetti, Direttore della UOC di  Cardiochirurgia del Gemelli e presidente della Onlus “Dona la Vita con il Cuore” – per migliorare la prognosi e reinserire nel contesto sociale i pazienti colpiti da gravi malattie cardiovascolari, a oggi spesso considerati invalidi. Sono più di 50mila, infatti, i pazienti colpiti da arresto cardiaco ogni anno in Italia. Molti sono giovani, per esempio sportivi, adolescenti o adulti, che non accusavano alcun sintomo e non sapevano di soffrire di una malattia al cuore. Nonostante i progressi della medicina – aggiunge Massetti – negli ultimi due decenni la prognosi di questi eventi cardiaci è rimasta critica, in termini di sopravvivenza e di conseguenze invalidanti”.

Il “Cardiac Arrest Center” gestirà un percorso clinico-assistenziale specifico, con l’utilizzo di terapie complesse (come la Circolazione Extra-Corporea e l’Ipotermia Terapeutica). Questo approccio terapeutico nei pazienti con un’emergenza cardiovascolare permetterà una riduzione dei tempi d’intervento e l’aumento delle chance di successo, facendo leva su una più stretta collaborazione fra le specialistiche dell’emergenza-urgenza e quelle dell’area Cardiovascolare e Neurologica del Policlinico Gemelli.

Oltre al programma d’assistenza ai malati, il Centro curerà l’organizzazione di una formazione sul soccorso in emergenza al personale sanitario, a volontari e cittadini comuni. Infine, ultima attività del nuovo Centro ma non meno importante, sarà “lo sviluppo della ricerca, clinica e di base, con la promozione di borse di studio a favore di giovani ricercatori”, spiega il professor Giovanni Schiavoni, Cardiologo del Policlinico Gemelli e membro fondatore di ‘Dona la Vita con il Cuore’.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Fare sport migliora e incrementa le prestazioni sessuali
Fare sport migliora e incrementa le prestazioni sessuali

La stanchezza fisica indotta dall'allenamento favorisce il rilassamento,..

Il diabete colpisce 5 italiani su 100
Il diabete colpisce 5 italiani su 100

Secondo il Congresso Nazionale dell’Associazione Medici Diabetologi, la..

Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione
Le 10 regole per tenere sotto controllo la pressione

Comincia fin da giovane a prevenire l’ipertensione

I cibi “anti” che fanno bene alla salute
I cibi “anti” che fanno bene alla salute

Dall’infarto alla calvizie, dalla depressione all’emicrania, ecco i..

Per la medicina di genere, uomini e donne sono pazienti diversi
Per la medicina di genere, uomini e donne sono pazienti diversi

È importante tenere conto delle differenze tra i sessi per diagnosi..