I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Parkinson: presto la diagnosi dalla saliva

Da una scoperta italiana arriva un nuovo marker per individuare la presenza della malattia e la sua evoluzione. Istituito il primo registro Italiano per le Distonie dell’Adulto.

Parkinson: presto la diagnosi dalla saliva

La diagnosi del Parkinson vicina a una svolta: presto la presenza della malattia e la sua evoluzione potrebbero essere rivelate da un semplice esame del sangue.

L’importanti novità arriva da una scoperta dei ricercatori dalla Sapienza di Roma, guidati dal Prof. Alfredo Berardelli, al centro del congresso dell’Accademia italiana Limpe-Dismov per lo studio della Malattia di Parkinson e dei Disturbi del Movimento appena conclusosi a Bari, e pubblicata sull’ultimo numero della rivista scientifica PLOSone.

Gli studiosi hanno osservato che nella saliva dei pazienti colpiti dalla malattia si riducono i livelli dell’alfa-sinucleina, una proteina abbondante in molti organi ma in particolare nel sistema nervoso. Questa, normalmente, contribuisce al rilascio dei neurotrasmettitori tra le terminazioni nervose, consentendo lo scambio delle informazioni e aiutando la trasmissione del neurotrasmettitore dopamina, il cui ruolo è primario per il controllo dei movimenti e carente proprio nel Parkinson. Misurare quindi le variazioni di alfa-sinucleina e le sue componenti direttamente nella saliva rappresenta “un grosso passo avanti rispetto alle complesse misurazioni di scarsa maneggevolezza effettuate finora nel liquor tramite punture lombari, che è invasiva, dolorosa e scarsamente ripetibile”, ha dichiarato Berardelli.

I risultati, come precisa ancora l’esperto, “andranno confermati da altri studi” e in un prossimo futuro la saliva è destinata a rappresentare un marker di pratica utilità, capace di aiutare il medico nella diagnosi e nella valutazione dell’evolversi della malattia.

Oltre al Parkinson, i ricercatori hanno fatto il punto anche sulle distonie, i disturbi caratterizzati da movimenti lenti e ripetitivi, posture anomale e tremori muscolari incontrollabili, di cui soffrono 40 mila italiani e per i quali la mancanza di test diagnostici e marcatori biologici causa grave ritardi di diagnosi, con punte di 34 anni. Per questo l’Accademia ha istituito il primo Registro Italiano per le Distonie dell’Adulto, che disegnerà la reale situazione della malattia.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce
Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce

In costante aumento, oggi fa la sua comparsa prima dei cinquant’anni

Fino a giugno, puoi fare l'esame delle ossa in farmacia
Fino a giugno, puoi fare l'esame delle ossa in farmacia

In prima linea contro l’osteoporosi con un dispositivo a ultrasuoni..

La medicina che predice con il test genetico
La medicina che predice con il test genetico

Partire dal Dna per identificare i fattori di rischio del proprio stato..

Ritrovare la creatività con il movimento
Ritrovare la creatività con il movimento

Un metodo per mettere in moto corpo e mente, attraverso esercizi fisici,..

Il tuo intestino è un po’ pigro?
Test - Il tuo intestino è un po’ pigro?

Non ne parli per imbarazzo, ma anche perché non sai da che parte..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..