I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Parkinson: novità diagnostiche e terapeutiche

In Italia 1 paziente su 4 ha meno di 50 anni. Partito il Primo Congresso Nazionale sulla Malattia di Parkinson.

Parkinson: novità diagnostiche e terapeutiche

Quando si parla di Parkinson il pensiero va subito agli anziani, ma la patologia, che in Italia affligge oltre 240.000 persone, colpisce in 1 caso su 4 persone con meno di 50 anni e in 1 su 10 con meno di 40. Come per la maggior parte delle malattie, anche il morbo scatenato da mutazione genetica e pesticidi ha decorso più veloce e aggressività maggiore nei giovani.

 

Nuove frontiere terapeutiche e diagnostiche sono in grado oggi di rivoluzionare le cure tradizionali del paziente parkinsoniano: dalla farmacologia alla neuromodulazione, dagli innovativi device per la neuroriabilitazione alle strategie fisioterapiche della danza e del ritmo musicale, l’Accademia LIMPE-DISMOV per lo Studio della Malattia di Parkinson e dei Disordini del Movimento (www.fondazionelimpe.it), fa il punto sulle novità scientifiche in occasione del Primo Congresso Nazionale appena aperto a Torino.

“La Malattia di Parkinson e i Disturbi del Movimento sono in costante aumento – afferma Alfredo Berardelli, Presidente dell’Accademia LIMPE-DISMOV e professore Ordinario di Neurologia presso l’Università La Sapienza di Roma – soprattutto a causa dell’invecchiamento della popolazione. A oggi, non è disponibile una cura definitiva per queste patologie, ma la ricerca scientifica in campo neurologico sta facendo registrare enormi progressi grazie ai quali è possibile restituire ai pazienti quell’autonomia sociale che garantisce loro una buona qualità di vita”.

In occasione del Congresso, viene lanciato il primo progetto di ricerca sulla qualità della vita dei pazienti con Malattia di Parkinson e dei loro familiari. Il progetto, al quale partecipano 50 centri italiani specializzati, si pone come obiettivo quello di valutare i fattori della malattia che sono associati allo stress nei pazienti parkinsoniani e nei caregiver, sia in fase di malattia iniziale che avanzata.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce
Per la malattia di Parkinson è importante una diagnosi precoce

In costante aumento, oggi fa la sua comparsa prima dei cinquant’anni

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Fibromialgia, una malattia invisibile
Fibromialgia, una malattia invisibile

Muscoli sempre contratti, dolori costanti, rigidità articolare e una..

Alzheimer: quali sono le cause e i farmaci per contrastarla
Alzheimer: quali sono le cause e i farmaci per contrastarla

Colpisce la memoria e le capacità di ragionare, pensare e parlare. Non..

Farmaci in valigia
Farmaci in valigia

8 italiani su 10 non partono senza un kit di emergenza: antinfiammatori,..

Sai curarti da sola?
Test - Sai curarti da sola?

Verifica qual è il tuo rapporto con i farmaci

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..