I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Pappa: momento di stress per mamma e bimbo

Ore 12: il pranzo è servito e iniziano i guai. Il bambino non affronta il piatto, si distrae e la mamma si sente inadeguata. Niente paura, gli esperti rassicurano. Non si tratta di una malattia, piuttosto di una fase transitoria.

Pappa: momento di stress per mamma e bimbo

Con la consulenza del professor Claudio Romano, pediatra e specialista in gastroenterologia all’Università di Messina.

 

Mamme di tutta Italia fatevi coraggio. Il disturbo del comportamento alimentare è una condizione piuttosto frequente nei bambini al di sotto dei sei anni. Si stima che nel Belpaese il problema interessi circa il 25-45 percento dei piccoli appartenenti a questa fascia di età. La buona notizia è che solo un modesto 5 percento può sviluppare una vera e propria patologia, come l’anoressia infantile, con conseguenze sul quadro clinico. “Oggi, c’è una maggiore attenzione nei confronti di questo aspetto da parte della categoria medica”, spiega il professor Claudio Romano, “ma anche un mancato riconoscimento. Ciò significa che quando il bambino piange durante il pasto, rigurgita o vomita dopo avere finito di mangiare, spesso, viene considerato come malato e il pediatra inizia a prescrivere una serie di esami, accertamenti e farmaci che possono solo peggiorare la situazione. Senza contare i costi a carico del Servizio Sanitario Nazionale”.

 

Quattro modelli da evitare

L’atteggiamento dei genitori durante i pasti dei bambini viene raggruppato in cinque profili, che possono generare un disturbo del comportamento alimentare:

  • I permessivi: tutto è concesso. I figli possono mangiare a qualsiasi ora e fare quello che vogliono a tavola.
  • I persecutori: forzano il piccolo ha mangiare anche se non ha fame.
  • I restrittivi: propongono solo cibi che ritengono salutari.
  • Gli indulgenti: hanno poco rispetto per gli ingredienti indispensabili e permettono al bambino di mangiare qualsiasi cosa.

“Il quinto pattern”, continua lo specialista, “è quello dei responsivi, che sarebbe l’ottimale. Questi genitori adattano le pietanze e le quantità ai gusti del bambino e lo incoraggiano a mangiare quando lui desidera. Purtroppo, anche questo modello non è immune allo sviluppo del problema”.

 

Un aiuto high tech e non solo

Per fare comprendere al pediatra di famiglia il modo di mangiare di nostro figlio, la tecnologia lancia un SOS. Sono sufficienti dai due ai sei minuti di video ripresi con uno smartphone, per osservare il suo comportamento nei confronti del cibo, della mamma e dell’ambiente circostante.

In generare, per rendere l’orario dei pasti un momento piacevole e non una lotta continua, si dovrebbero rispettare cinque elementi:

  • La dieta deve essere adatta al completo sviluppo del bambino.
  • Per sostenere che il piccolo sia neofobico (cioè che rifiuti i gusti nuovi), il cibo di essere riproposto almeno dieci volte in momenti diversi.
  • Rispettare gli orari e la struttura del pasto, che non deve durare più di 30 minuti. È fondamentale cercare di evitare di offrire cibi o liquidi nelle due ore che precedono il pranzo o la cena.
  • Il pasto deve essere consumato a tavola su di una sedia adatta all’età, assumendo una postura corretta e senza distrazioni, come giochi, tablet o televisione.

 

Tutti insieme appassionatamente

“Recenti studi europei”, conclude il professor Romano, “hanno evidenziano l’importanza del family meal, o meglio, del dinner meal (la cena) che nelle famiglie di oggi è il pasto che avvicina grandi e piccini a tavola nello stesso momento. La ricerca ha dimostrato come consumare almeno cinque pasti tutti insieme influenzi positivamente la salute dei figli e il loro indice di massa corporea. La soglia di rischio è un numero di meal inferiore a tre, che può causare malnutrizione e addirittura obesità”.

di Simona Lovati

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Le regole del galateo nelle Spa
Le regole del galateo nelle Spa

Il bon ton va rispettato anche nei centri benessere per un soggiorno a..

Come essere una mamma perfetta e sopravvivere
Come essere una mamma perfetta e sopravvivere

La scrittrice Antonella Pfeiffer analizza con ironia la condizione della..

Pranzare in famiglia per non ingrassare
Pranzare in famiglia per non ingrassare

I bambini che condividono i pasti coi genitori avrebbero meno..

Ansia da prestazione: adesso ne soffrono anche le donne
Ansia da prestazione: adesso ne soffrono anche le donne

In Italia una su cinque confessa di non sentirsi all’altezza

Litigi di coppia: com’è stato il tuo rapporto con i genitori?
Litigi di coppia: com’è stato il tuo rapporto con i genitori?

Una ricerca dell'Università del Minnesota rivela che le difficoltà di..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..

Calcola la data di nascita del tuo bambino
Strumenti - Calcola la data di nascita del tuo bambino

Il regolo ostetrico è uno strumento utilizzato dal ginecologo per..

Scopri come raggiungere il tuo peso forma
Strumenti - Scopri come raggiungere il tuo peso forma

Vuoi sapere il tuo peso forma e quanti chili devi perdere per ottenerlo?..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..

Shopping: gioia o tormento?
Test - Shopping: gioia o tormento?

L’unico rimedio alla tristezza e alla noia è perderti nei camerini,..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..