I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Orticaria acuta: nel 25% dei casi guarisce spontaneamente entro 1 anno

Secondo recenti studi l'orticaria cronica colpisce 1 persona su 5, in maggioranza donne. Nel 60% dei casi dura da 1 a 5 anni e nel 15% persiste oltre.

Orticaria acuta: nel 25% dei casi guarisce spontaneamente entro 1 anno

Un soggetto su 5 almeno una volta nella sua vita ha riportato un episodio di orticaria acuta, mentre la forma cronica, meno frequente, pare sia presente nel 2% circa della popolazione generale. Inoltre, da alcuni studi si è visto che la patologia dermatologica colpisce maggiormente il sesso femminile e in prevalenza la fascia di età che va dai 35 ai 45 anni.

Le forme dell’orticaria possono essere più o meno gravi secondo il numero di pomfi presenti sulla pelle, del prurito più o meno intenso, e della presenza di angioedema, sia nelle vie aeree che a livello intestinale. Il pomfo è paragonabile ad una puntura di insetto, ed è caratterizzato da un rilievo di colore rosso-roseo che si accompagna a prurito e che si risolve nel giro di qualche ora. Solitamente il pomfi interessano gran parte della pelle. Se il pomo è più profondo viene definito angioedema: ha una più lunga durata, e si accompagna a senso di tensione o dolore che si risolve nel giro di qualche giorno. L'angioedema interessa la pelle, ma anche le mucose del labbro, delle vie aeree superiori dando luogo a senso di soffocamento e del tratto intestinale provocando dolori addominali.

 

"L'orticaria è acuta se le manifestazioni cliniche si risolvono nell'arco delle 6 settimane. Si definisce cronica se i sintomi perdurano per oltre le sei settimane - spiega il Prof. Eustachio Nettis, docente universitario di Bari e membro SIAAIC (Società Italiana di Allergologia, Asma e Immunologia Clinica), intervenuto al Congresso Biological therapies in medicine, appena conclusosi a Ischia, e presieduto dal Prof. Amato De Paulis, Professore di medicina interna del Dipartimento di Scienze mediche traslazionali di Napoli e membro del direttivo della SIAAIC.

"La novità della classificazione della patologia dermatologica sta nel fatto che le orticarie croniche sono state suddivise in due soli sottotipi: l'orticaria cronica spontanea, spesso legata a cause sconosciute in cui le manifestazioni insorgono spontaneamente, cioè senza stimoli apparenti, e le orticarie croniche inducibili, in cui i sintomi sono indotti da stimoli fisici, chimici o ambientali, ad esempio il freddo, il caldo, la luce solare, l'acqua, le vibrazioni, lo sforzo fisico, lo sfregamento e la pressione sulla pelle. Fortunatamente, le forme croniche - prosegue il Prof. Nettis - guariscono spontaneamente anche se la durata può variare da mesi fino anche a molti anni. Tuttavia secondo recenti studi l'orticaria cronica guarisce spontaneamente nell'arco di un anno nel 25% dei casi, dura da 1 a 5 anni nel 60% dei casi e persiste per oltre i 5 anni nel 15% dei casi. Nel 40-45% dei casi di orticaria cronica spontanea sembra che si formino auto-anticorpi responsabili delle manifestazioni cliniche. Queste forme, cosiddette autoimmuni, sono più durature e più difficilmente trattabili con le terapie convenzionali", avverte l'esperto.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema
Un nuovo principio attivo che cura l’angioedema

È un farmaco salvavita che consente un intervento rapido in caso di crisi

Prurito: il contagio è visivo
Prurito: il contagio è visivo

Basterebbe guardare qualcuno intento a grattarsi per avvertire la stessa..

Estate: allarme funghi della pelle
Estate: allarme funghi della pelle

Caldo, umidità e sudore favoriscono la diffusione delle micosi

Malattia di Gaucher: terapia enzimatica per una vita normale
Malattia di Gaucher: terapia enzimatica per una vita normale

La sostituzione dell’enzima beta-glucosidasi acida può agire..

Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture
Osteoporosi: si cura coi bifosfonati, ma aumentano i rischi di fratture

L’Agenzia europea dei medicinali ha deciso una revisione dei farmaci..

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Scopri come raggiungere il tuo peso forma
Strumenti - Scopri come raggiungere il tuo peso forma

Vuoi sapere il tuo peso forma e quanti chili devi perdere per ottenerlo?..

Sei un soggetto attivo o passivo?
Test - Sei un soggetto attivo o passivo?

Seguire una dieta è più facile se sai riconoscere i comportamenti che..

Scopri se sei ipocondriaco
Test - Scopri se sei ipocondriaco

Sei quasi sempre preoccupata per la tua salute? Non fai altro che pensare..

TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?
Test - TEST dell’acqua: ma tu bevi abbastanza?

Sei sicura di bere a sufficienza? Fai il test e scegli l’acqua più..