I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Ora legale: spostare le lancette avanti di un’ora è ok per l’organismo

Ora legale: spostare le lancette avanti di un’ora è ok per l’organismo

Nella notte tra sabato 29 e domenica 30 Marzo dovremmo spostare in avanti di un’ora le lancette degli orologi e, come ogni anno, quello che in realtà è stato adottato con lo scopo di consentire un risparmio energetico grazie al minor utilizzo di illuminazione elettrica, insinua dubbi su presunti effetti sfavorevoli all’organismo.

A ridimensionare i molti allarmi legati all’introduzione dell’ora legale, è il prof. Francesco Peverini, direttore scientifico della Fondazione per la Ricerca e la Cura dei Disturbi del Sonno Onlus, che sdrammatizza il problema spiegando che “La variazione di un’ora è quasi impercettibile per il nostro corpo: viene assimilata in brevissimo tempo e annullata dalla quotidianità”.

Secondo il prof. Peverini, “Ritmi di vita e timori di crisi ci hanno assuefatto a convivere con dosi elevate di stress e a trovare rapidamente soluzione a molte situazioni difficili (come il lavoro a turni), per cui lo slittamento di un’ora delle lancette dell’orologio ormai rientra, anzi ricade, in tollerabili scossoni quotidiani. Ora legale a parte - ha aggiunto - non viene invece sottolineata l’esistenza di una più grave e generale mancata presa di coscienza della rilevanza sociale e sanitaria dei disturbi del sonno, in particolare dell'OSAS, Sindrome delle Apnee Ostruttive in Sonno, che costituiscono un considerevole capitolo di spesa e che sono anche alla base dei micidiali colpi di sonno al volante. Per queste patologie - ha proseguito il prof. Peverini, - spendiamo ogni anno diversi miliardi di euro. Non si conosce neppure con esattezza la percentuale di soggetti affetti in Italia da apnee notturne; né si investe nella prevenzione e nella terapia di questo disturbo. Anzi, c’è la tendenza a minimizzare culturalmente il problema e a spostare l'attenzione su aspetti legati al benessere del singolo”. Il prof. Peverini ha così concluso: “l’OSAS e i disturbi del sonno rappresentano un serio e globale problema di salute generale la cui percezione di gravità è oggi del tutto inadeguata. Questo determina scarsi investimenti nel settore con limitate prospettive di identificazione, prevenzione, diagnosi e cura, e una quasi totale assenza di interventi preventivi, anche di natura normativa, come invece avviene in altri Paesi”. 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Io vado avanti
Io vado avanti

È l’iniziativa che aiuta le donne nel percorso di guarigione dopo un..

Tutto in una notte
Tutto in una notte

Combattono rughe e cellulite: i trattamenti di bellezza che agiscono..

Cronobiologia, un orologio interno regola le nostre giornate
Cronobiologia, un orologio interno regola le nostre giornate

La maggior parte delle funzioni biologiche seguono un ritmo di circa 24..

Coccole per il corpo
Coccole per il corpo

Finalmente arrivano le vacanze e puoi dedicare tempo al tuo benessere;..

La castità in cambio di un corpo snello?
La castità in cambio di un corpo snello?

La metà delle donne sacrificherebbe il sesso, se servisse a dimagrire

Sei sottopeso o sovrappeso?
Strumenti - Sei sottopeso o sovrappeso?

Attraverso l’indice di massa corporeo, il BMI (Body Mass Index) puoi..

Bevi a sufficienza?
Strumenti - Bevi a sufficienza?

Lo sai che circa il 70% del nostro peso corporeo è costituito da acqua e..

Ti piaci come sei o vorresti essere diversa?
Test - Ti piaci come sei o vorresti essere diversa?

Sei in perenne conflitto col tuo corpo o hai imparato ad accettarlo con..