I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Mononucleosi: come riconoscerla e come curarla

Febbre, debolezza, mal di gola, malessere generale e linfonodi ingrossati sono alcuni dei sintomi della “malattia del bacio”: la patologia infettiva spiegata a più Sani più Belli dal noto virologo Fabrizio Pregliasco

No pagePagina successiva
Mononucleosi: come riconoscerla e come curarla

Con la consulenza del Dott. Fabrizio PregliascoVirologo, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli Studi di Milano, Sovrintendente sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano

 

La mononucleosi è un’infezione virale tra le più diffuse che si trasmette, soprattutto tra i giovani, tramite la saliva, da qui la definizione comune di “malattia del bacio” A causarla è il virus di Epstein-Barr: si tratta di un microrganismo appartenente alla famiglia degli Herpes Virus (di cui fanno parte anche l’Herpes Simplex di tipo 1 e 2, e l’Herpes Zoster, causa della varicella e del Fuoco di Sant’Antonio) che infetta un tipo di cellule del sistema immunitario (linfociti B). Secondo recenti stime, circa il 90% della popolazione adulta è venuta in contatto con l'Epstein-Barr virus, la maggior parte di queste persone ha sviluppato anticorpi specifici senza aver mai accusato alcun sintomo di infezione. La mononucleosi, infatti, dà segni di sé solo quando colpisce soggetti debilitati, con un sistema immunitario compromesso. Per saperne di più su questa patologia e capire come riconoscerla e combatterla,  abbiamo intervistato il Dott. Fabrizio Pregliasco, Virologo, Ricercatore del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli Studi di Milano, Sovrintendente sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano.

 

Come si riconosce

I sintomi principali della mononucleosi sono simili a quelli di un comune malanno invernale e comprendono febbre, debolezza, senso di malessere generale ed ingrossamento dei linfonodi. Il periodo di incubazione è piuttosto lungo e variabile dai 30 ai 50 giorni. Generalmente è inferiore nei bambini. L’esordio clinico è spesso preceduto da una fase, detta prodromica, in cui la sintomatologia è di carattere generale e non particolarmente preoccupante (modesta cefalea, febbricola, anoressia, dolori muscolari diffusi, sudorazione ecc.). Se il virus prende il sopravvento sul sistema immunitario, la mononucleosi vera e propria esordisce con una fenomenologia più specifica, i cui elementi principali sono rappresentati da febbre, faringite (mal di gola, difficoltà nella deglutizione, possibile disidratazione) e linfoadenomegalia. Altri sintomi più gravi della mononucleosi comprendono: l’ingrossamento della milza, l’orticaria e spesso anche una sofferenza epatica, evidenziabile attraverso esami sierologici.

 

Come avviene la trasmissione

La mononucleosi è una malattia a contagiosità modesta, che colpisce maggiormente soggetti di età compresa fra i 15 ed i 25 anni. Diffusa un po' in tutto il mondo, interessa entro l'adolescenza il 50% degli individui che vivono nei Paesi industrializzati, mentre compare più precocemente in quelli in via di sviluppo. Il contagio può essere diretto e avvenire tramite saliva (via oro-faringea), rapporto sessuale o trasfusioni di sangue ed emoderivati, oppure indiretto, per esempio tramite l'utilizzo comune di oggetti contaminati quali posate, bicchieri, piatti e giocattoli.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Adolescenti istruzioni per l’uso
Adolescenti istruzioni per l’uso

Depressione giovanile, una malattia insidiosa perché difficile da..

Come difendersi da virus e batteri
Come difendersi da virus e batteri

Autobus, metrò e locali pubblici: attenzione all’igiene

Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus
Scarsa l’adesione alla campagna di vaccinazione contro il Papilloma Virus

Ancora poche adolescenti si sottopongono al vaccino per prevenire la..

“Tolleranza zero” per il consumo di alcol tra i giovani
“Tolleranza zero” per il consumo di alcol tra i giovani

Uno studio conferma che per tenere lontani i ragazzi dagli alcolici, è..

“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno
“Race for the Cure”, insieme contro il cancro al seno

Il 22 maggio si corre la mini-maratona di solidarietà con le donne che..

Sei combattiva o fatalista?
Test - Sei combattiva o fatalista?

Sei convinta di poter esercitare un controllo sugli eventi e di poter..