I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Ministero Salute, nel 2012 picco casi rosolia in gravidanza

Ministero Salute, nel 2012 picco casi rosolia in gravidanza

 Nonostante la disponibilità  dei vaccini in Italia ci sono ancora troppi casi di rosolia in gravidanza e congenita, quella che colpisce il bambino quando è ancora nella pancia della mamma. Lo ricorda il Ministero della Salute in una circolare in cui si definiscono nuovi criteri per le segnalazioni dei casi e che segnala un picco nel 2012. ''Nel 2008, in concomitanza con l’epidemia di rosolia,è stato registrato un picco di incidenza di infezioni rubeoliche congenite e in gravidanza - si legge nel documento pubblicato sul sito - un nuovo picco, sebbene inferiore al precedente , è stato rilevato nel 2012''. Secondo i dati dell'Istituto Superiore di Sanità , presentati in occasione della settimana europea delle vaccinazioni, tra il 2005 e il 2012 ci sono stati 95 casi di rosolia in gravidanza, di cui 17 solo nell'ultimo anno, che hanno portato a 23 interruzioni di gravidanza, 24 sindromi da rosolia congenita e un bimbo nato morto. Nello stesso periodo i casi di rosolia congenita sono stati 59, di cui 16 nel 2012. Dall’avvio del Piano nazionale di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita la copertura vaccinale contro la rosolia, grazie a strategie di vaccinazione estesa dei nuovi nati, è aumentata, ma è ancora al di sotto della soglia del 95%, prevista per il raggiungimento dell’obiettivo di eliminazione. Anche la copertura vaccinale delle adolescenti e delle donne in età fertile è inferiore al tasso critico per impedire la circolazione virale.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento