I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

In gravidanza: tinta per capelli e smalto sono vietati?

Il dr. Pietro Cignini, specialista in ginecologia e ostetricia e docente di diagnosi prenatale presso il Centro Artemisia di Roma, risponde ad alcuni nostri quesiti che spesso generano confusione nelle donne in dolce attesa

In gravidanza: tinta per capelli e smalto sono vietati?

Dottore, si possono utilizzare le tinture per capelli?
"L’uso di sostanze chimiche in gravidanza, specialmente nei primi tre mesi è assolutamente sconsigliato. Pertanto anche l’uso di tinte per capelli deve essere assolutamente evitato. Questo perché alcune sostanze in esse contenute come ammoniaca e resorcina attraverso il cuoio capelluto possono arrivare al feto, passando attraverso la barriera placentare che non riesce a filtrarle. E queste, è stato dimostrato, sono dannose per il feto. Pertanto, se necessario, si possono utilizzare delle tinte a base di coloranti naturali, ove non siano assolutamente contenute sostanze chimiche (ammoniaca, resorcina, parabeni etc). È importante chiedere al proprio parrucchiere di fiducia di controllare l’etichetta del prodotto e la sua composizione. Altro accorgimento per ridurre ulteriormente i rischi è di evitare il contatto con il cuoio capelluto, applicando, quindi, il prodotto sui capelli a qualche millimetro di distanza dall’attaccatura".

 

Invece, cosa ci dice in merito a smalti e acetone?
" Gli smalti per le unghie contengono sostanze potenzialmente dannose sia per il feto che per la madre. Infatti, alcune di esse possono causare irritazioni, dermatiti fino anche a reazioni allergiche di grave entità. Tuttavia, La Food and Drug Admnistration ha riconosciuto come l’esposizione saltuaria a queste sostanze non sia tale da causare queste complicazioni. Quello che invece preoccupa sono i fumi esalati sia dagli smalti, ma anche e soprattutto dai solventi utilizzati per rimuoverli, come l’acetone. Esiste uno studio ormai datato, del 1994, effettuato tra addetti di cosmetologia che tutti i giorni lavoravano con questi solventi; si è notata una più alta incidenza di aborti spontanei al primo trimestre di gravidanza. Per ridurre al minimo queste evenienze si raccomanda, quindi, di applicare lo smalto (o i solventi per rimuoverli) in una stanza ben arieggiata, magari vicino ad una finestra aperta".

di Angelica Amodei

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Gravidanza serena over 35

Con l’età aumenta anche il rischio di complicazioni per le gestanti,..

Video - Gravidanza: quali gli esami da fare prima e durante

Rosanna intervista il Professor Claudio Giorlandino

Seno in gravidanza, come prevenire la perdita di tono

È una parte del corpo che è messa a dura prova e merita quindi cure..

Gestosi: attenzione all’ipertensione in gravidanza

È un disturbo che può colpire soprattutto le mamme primipare

Gli esercizi yoga perfetti in gravidanza

Ti spieghiamo come eseguire due posizioni molto semplici che possono..