I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

1,9% dei bambini italiani nato con la procreazione assistita

La relazione del ministero della Salute rivelano l'aumento delle gravidanze ottenute con la fecondazione in vitro

1,9% dei bambini italiani nato con la procreazione assistita

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Con le tecniche di procreazione medicalmente assistita, nel 2009 sono nati 10.819 bambini, pari all'1,9% delle nascite in Italia. È questo uno dei dati presentati da Giulia Scaravelli, che gestisce il registro italiano sulla pma presso l'Istituto superiore di sanità, spiegando la relazione annuale del ministero della Salute su questa tecnica. Nel 2009 le coppie trattate sono state 63.840 e i cicli procreativi iniziati 85.385. Sono state ottenute 14.033 gravidanze, ma se ne sono riuscite a monitorare 11.691: da queste, 10.819 sono stati appunto i bimbi nati vivi, di cui 8.043 con le tecniche della Fivet e dell'Icsi. Dalla relazione emerge un aumento dell'8,8% dei cicli iniziati nel 2009 rispetto al 2008, del 12,3% delle gravidanze ottenute e del 7,3% dei nati vivi. La quantità di cicli medi effettuati per milione di abitanti è pari a 796, rispetto alla media europea di 840. ''Ci stiamo dunque progressivamente avvicinando ai valori Ue - continua Scaravelli - Il numero dei piccoli nati con le tecniche di pma è dunque in continuo aumento. Sul totale dei bambini venuti al mondo in Italia, erano infatti lo 0,9% nel 2005, l'1,3% nel 2006, l'1,6% nel 2007, l'1,8% nel 2008 e l'1,9% nel 2009''.(ANSA).

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento