I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Bambini: come interrompere l’allattamento

Dalla specialista, i consigli per la mamma che decide di smettere di allattare. Cosa fare per non forzare il distacco ed evitare stress a entrambi.

No pagePagina successiva
Bambini: come interrompere l’allattamento

Con la collaborazione di Paola Negri, consulente professionale per l'allattamento materno (International Board Certified Lactation Consultant), autrice di numerosi libri (“Sapore di mamma”; “Allattare: un gesto d'amore”; “Tutte le mamme hanno il latte”; “Allattamento. Guida pratica per iniziare bene e continuare meglio”).

 

Arriva il momento in cui madre e figlio, per un motivo o per l'altro, interrompono la simbiosi: quel legame magico creato tra i due dall’allattamento al seno. Come fare senza che il bambino ne soffra?

Allattare è fondamentale, soprattutto nei primi mesi del piccolo, per il suo nutrimento e per preservare la sua salute negli anni. Ma è anche un atto d’amore tra mamma e bebè, e una delle esperienze più belle per la donna. Fase che, presto o tardi, viene interrotta con lo svezzamento, o  per necessità quando la mamma ne è costretta per ragadi, mastiti, motivi di salute oppure perché non riesce a conciliare le poppate con i tempi di lavoro. La scelta, obbligata o meno, viene vissuta forse peggio proprio da lei che teme di traumatizzare il figlio e farlo soffrire eccessivamente per il distacco. La specialista ci spiega come affrontare il assaggio con serenità.

 

Il momento ideale

“Non esiste un tempo ideale per smettere, o per meglio dire, ce ne sono tanti quante sono le mamme che allattano!”, sottolinea Paola Negri, consulente professionale per l'allattamento materno, specificando che il momento giusto è diverso per ogni coppia madre-bambino. Talvolta l’allattamento finisce spontaneamente quando il bambino si stacca da solo, anche a tre o più anni, ma può anche accadere che sia la mamma ad essere veramente stanca. In questo caso, una consulente, professionale o volontaria, può essere utile per capire se occorre dare un ritmo diverso alle poppate oppure se è veramente giunto il momento di interromperle.


È giusto lasciar piangere il bambino?

 Il pianto del bimbo è sempre indice di un disagio: piangono se hanno fame, se hanno freddo, se non riescono a prendere sonno. Ignorare tutto questo significa insegnargli a non cercare consolazione alle loro frustrazioni. La conseguenza è che involontariamente si crescono figli insicuri, sfiduciati nella relazione con i genitori. “Offrire loro un abbraccio e aiutarli a risolvere il problema che li affligge (e che non possono risolvere da soli) – afferma la specialista - non solo è una risposta fisiologica, ma rappresenta un gesto di compassione ed empatia che li aiuta a instaurare fiducia in sé e nel mondo, presupposti necessari affinché sviluppino una personalità sicura di sé”. Senza considerare che per una mamma sentire il proprio bambino piangere e non intervenire per rassicurarlo è certamente causa di stress!

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’importanza dell’allattamento al seno
L’importanza dell’allattamento al seno

Fin dalle prime ore di vita, anche per i grandi prematuri è fondamentale..

L'identità femminile nasce dal rapporto con la propria madre
L'identità femminile nasce dal rapporto con la propria madre

Un legame viscerale ricco e complesso quello tra una madre e la sua..

Ha senso sgridare un bambino piccolo?
Ha senso sgridare un bambino piccolo?

A volte non si riesce proprio a trattenersi, ma per i più piccini..

Come essere una mamma perfetta e sopravvivere
Come essere una mamma perfetta e sopravvivere

La scrittrice Antonella Pfeiffer analizza con ironia la condizione della..

Ansia da prestazione: adesso ne soffrono anche le donne
Ansia da prestazione: adesso ne soffrono anche le donne

In Italia una su cinque confessa di non sentirsi all’altezza

Sarà maschio o femmina?
Strumenti - Sarà maschio o femmina?

Secondo l’antico calendario lunare cinese si può stabilire con un..

Calcola la data di nascita del tuo bambino
Strumenti - Calcola la data di nascita del tuo bambino

Il regolo ostetrico è uno strumento utilizzato dal ginecologo per..

Sei vittima dello stress?
Test - Sei vittima dello stress?

Ritmi di vita sempre più frenetici mettono a dura prova il nostro..

Sei una mamma-dipendente?
Test - Sei una mamma-dipendente?

Il legame con tua madre condiziona ancora la tua esistenza e le tue..

Shopping: gioia o tormento?
Test - Shopping: gioia o tormento?

L’unico rimedio alla tristezza e alla noia è perderti nei camerini,..

In vacanza riesci a staccare dal lavoro?
Test - In vacanza riesci a staccare dal lavoro?

Scopri con il nostro divertente test, se riesci a fare spazio dentro di..

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..