I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Allattamento. Tutti i vantaggi per la mamma

Stai allattando il tuo bambino e conosci i vantaggi per il piccolo. Non dimenticarti, però, che allattare comporta numerosi vantaggi anche per te…

No pagePagina successiva
Allattamento. Tutti i vantaggi per la mamma

L’allattamento porta indubbi vantaggi alla neo-mamma, certo, potresti sentirti stanca e talvolta persino distrutta, ma si tratta più che altro dello stravolgimento legato all’arrivo del bambino.

"Se una donna mangia normalmente, introducendo tutti i principi nutritivi di cui si ha bisogno, l’allattamento non comporta una stanchezza maggiore del biberon", dice Carla Scarsi de La Leche League. In compenso puoi trarre diversi vantaggi dall’allattamento.

Meno rischio emorragie. Subito dopo il parto, l’allattamento favorisce le contrazioni dell’utero che lo fanno tornare alle dimensioni normali, limitando il rischio di emorragie e riducendo la durata e l’intensità delle perdite, normali dopo la nascita del piccolo.

Una sensazione piacevole. Mentre allatti, poi, il tuo corpo produce endorfine, sostanze che ti fanno sentire meglio e che vengono liberate proprio nei momenti più piacevoli della vita.

Protezione dai tumori. Non mancano, inoltre, i vantaggi dal punto di vista strettamente medico. "Allattare riduce la produzione di ormoni legati al ciclo mestruale (le mestruazioni ritornano infatti più tardi se si allatta), garantendo una protezione nei confronti del tumori all’utero e al seno. "La durata dell’allattamento, secondo diversi studi, è inversamente proporzionale alla comparsa di queste due forme di tumore", dice Carla Scarsi.

Minore depressione? Secondo alcuni addetti ai lavori, allattare permetterebbe di terminare un processo naturale cominciato con la gravidanza e con il parto e che prevede anche l’accudimento totale del piccolo fino a 9-12 mesi. "Le modificazioni fisiche dovute all’allattamento sembrerebbero proteggere maggiormente la donna dalla depressione post-partum, rispetto a chi usa il biberon", dice Scarsi.

Si riposa lo stesso. Uno studio recente ha dimostrato che la sensazione di stanchezza nelle donne che allattano è uguale a quella provata dalle donne che usano il biberon. “E’ forse vero che i bambini allattati dalla mamma di solito di notte si svegliano di più, ma è anche vero che non bisogna alzarsi a preparare niente e che si può allattare anche da sdraiate, concedendosi un po’ di sonno anche mentre il piccolo ciuccia”, dice Scarsi.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
L’importanza dell’allattamento al seno
L’importanza dell’allattamento al seno

Fin dalle prime ore di vita, anche per i grandi prematuri è fondamentale..

Seno in gravidanza, come prevenire la perdita di tono
Seno in gravidanza, come prevenire la perdita di tono

È una parte del corpo che è messa a dura prova e merita quindi cure..

Papà e neonato: rivali per l’amore di mamma
Papà e neonato: rivali per l’amore di mamma

Se il piccolo diventa il centro unico di gravità, nell’uomo può..

Per neomamme e bebè: comodità e sicurezza al primo posto
Per neomamme e bebè: comodità e sicurezza al primo posto

Tre nuovi dispositivi medici per garantire un allattamento confortevole e..

Provato il legame tra mestruazioni abbondanti e depressione
Provato il legame tra mestruazioni abbondanti e depressione

La carenza di ferro determinata da flussi troppo intensi può..