I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

A tu per tu con Milena Miconi, mamma e pure attrice

Dalle platee dei teatri di tutta Italia, è in tournée con lo spettacolo Forbici&Follia, all’intimità della sua famiglia: due figlie, di cui una adolescente, richiedono un impegno continuo.“La grande vuole le mie scarpe. Ma io non ci penso proprio''

Immagine successiva
A tu per tu con Milena Miconi, mamma e pure attrice

Attrice, modella e showgirl tra le più amate dal pubblico italiano, Milena Miconi tra i tanti ruoli a cui si è dedicata per lavoro, nella realtà della sua vita quotidiana ne interpreta uno assai più complicato: la mamma. Cosa c’è di strano? Due figlie, di cui una adolescente.

Chi più chi meno, siamo passate tutte per l’esplosione ormonale sconvolgente le vite di maschi e femmine durante l’adolescenza, e capace di mettere a soqquadro gli equilibri di tutta la famiglia, ma un capitolo a parte, segnato da cambiamenti ancor più intensi e imprevedibili, riguarda l’emisfero femminile, scombussolato da una vera e propria metamorfosi. 

Ne sa qualcosa Milena, amica da sempre di più Sani più Belli (la prossima settimana troverete online nella nostra sezione dedicata alla “Bellezza” un articolo su come realizzare una semplice acconciatura per il Natale in cui l’affascinante 'rossa' dello spettacolo italiano si è prestata come modella) che, spesso in tournée fuori casa – fino al 15 dicembre è impegnata con lo spettacolo Forbici&Follia - fa letteralmente i ‘salti mortali’ per far andare tutto nel verso giusto. Ecco, quindi, che la prima domanda viene da sé:

come concili il ruolo di madre con un lavoro che ti separa dalle figlie?

 “Quando c'è di mezzo la distanza è tutto più difficile! Ma ho la fortuna di poter contare sul loro papà: bravissimo e molto ben organizzato, dà un gran supporto e io sono tranquilla che le ragazze sono in buone mani”.

 

Riesci a gestire le crisi adolescenziali della maggiore? Sii onesta e dicci come…

“La grande, che per me rimane sempre piccola, è in una fase di grandi cambiamenti, non solo ormonali ma anche di crescita personale. Inizia a rapportarsi con gli altri e anche se ancora non è nel pieno della crisi adolescenziale, manifesta i primi sintomi… che però riesco ancora a controllare!”

 

In una casa di femmine sono tipici i conflitti madre-figlia, e tu potresti aver la peggio per un’aggravante: la bellezza. È ingombrante per loro? Come la vivono?

In realtà, mi sono resa conto che la più grande, avendo vissuto il mio ‘momento d’oro’ di crescita professionale, convive un po’ con il mito della mamma e questo le ha creato qualche piccola crisi. La sua, è stata una reazione di chiusura, di difesa, per non mettersi in una posizione competitiva con me. Il risvolto? Sta attraversando una fase di timidezza, ma essendo stata anch’io molto timida da ragazza e avendo avuto una madre che non faceva questo mestiere, mi chiedo se non sia tipica dell’età”.

 

Che tipo di madre sei?

“Senz’altro scombinata. Anche se spesso, purtroppo, sono fuori casa, cerco di recuperare con una presenza continua al rientro. Non assillante ma apprensiva, sentimento che controllo a fatica! Mi rendo disponibile al dialogo, al confronto, ad affrontare situazioni e  problemi. Proprio come fanno tutte le mamme.”

 

Ti ritieni un buon esempio per le figlie?

“Credo di sì, anche solo per essere una donna indipendente. Ho seguito i miei sogni creandomi una solidità grazie alla quale non devo dipendere da nessuno, e posso scegliere cosa volere dalla vita. L’indipendenza è un punto di forza di noi donne e sono fiera di essermela conquistata”.

 

Cosa credi pensino di te le figlie?

“Potrei dire una stupidaggine, ma sono sicura che mi amano. La mamma è la mamma. Credo, spero, mi auguro… abbiano un’idea di me positiva!” 

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Adolescenti istruzioni per l’uso

Depressione giovanile, una malattia insidiosa perché difficile da..

Pranzare in famiglia per non ingrassare

I bambini che condividono i pasti coi genitori avrebbero meno..

Come essere una mamma perfetta e sopravvivere

La scrittrice Antonella Pfeiffer analizza con ironia la condizione della..

Renzo Arbore a teatro per la Sclerosi Multipla il 21 marzo

I proventi della serata saranno devoluti a favore della ricerca

Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?
Test - Lavoro e famiglia. Riesci a conciliarli?

Scopri se sei capace di armonizzare la vita lavorativa con gli aspetti..