I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Il tuo bimbo sa affrontare le difficoltà?

Sbagliato metterlo in una campana di vetro. È compito dei genitori aiutarlo a sviluppare un atteggiamento positivo di fronte ai problemi

No pagePagina successiva
Il tuo bimbo sa affrontare le difficoltà?

Luca, 8 anni, entra in ansia e piange quando deve fare le divisioni. Paola, 7 anni non riesce a finire di leggere Hansel e Gretel perché, nel momento in cui la strega imprigiona i fratellini nella casetta di marzapane, è oppressa dall’angoscia. Spesso i genitori assecondano la fragile emotività dei loro bambini mettendoli al riparo da ogni paura e pericolo. Ma secondo lo psicologo canadese Michael Ungar, che all’argomento ha dedicato un saggio “Too safe for their own good” (Troppo protetti per il loro bene, McClelland & Stewart edizioni), questo atteggiamento è sbagliato, perché impedisce loro di sviluppare la corretta capacità di affrontare i problemi. Ma come puoi capire se tuo figlio è incline alla resilienza, cioè se è pronto a sfidare le difficoltà e a superarle? E come puoi aiutarlo a diventare più forte?

 

Quando comincia a camminare

Osserva come si muove quando assapora per la prima volta l’esperienza inebriante della libertà. È appunto in questo frangente che manifesta il suo carattere: cade, si rialza, non si scoraggia, ha fiducia in se stesso; a proprio modo è determinato, avventuroso, creativo e con un notevole senso dell’umorismo. Quante volte ti capita di sorprenderlo mentre ride di se stesso dopo che è caduto? Buon segno, l’autoironia è il primo gradino nella scala della resilienza.

 

In età scolastica

Il bambino resiliente non chiede aiuto nei compiti ma cerca di fare tutto da solo. Riesce a essere un buon mediatore nelle conflittualità con gli amici, ama le sfide sportive, cerca di risolvere i problemi dopo aver chiesto consigli e aver preso le necessarie informazioni. Quando chiede aiuto non vuole che qualcuno, un adulto, si sostituisca a lui, preferisce affrontare le difficoltà da solo.

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Superare le crisi e uscirne più forti

Una capacità che può essere potenziata grazie alla teoria della..