I VIDEO DI ROSANNA
Oroscopo della salute Ariete Toro Gemelli Cancro Leone Vergine Bilancia Scorpione Sagittario Capricorno Acquario Pesci Oroscopo della settimana

Neonati. I cinque perché che ogni mamma si chiede

Il primo anno di vita con il proprio bambino è una straordinaria e tumultuosa avventura. Tante le domande, le paure. Vediamo i cinque «perché» del tuo bambino che ti stupiscono e i relativi significati

Neonati. I cinque perché che ogni mamma si chiede

Perché la sua cacca è verde

È solo una delle tante scoperte sconvolgenti che possono turbarti nel primo anno di vita: nei neonati allattati al seno le feci sono di colore giallo-senape mentre in quelli che prendono il biberon possono essere marrone-verde perché il latte utilizzato è arricchito di ferro oppure nella composizione della poppata prevale il siero di latte invece della caseina.

 

Perché dorme quando il cane abbaia

Spesso i piccoli sembra che non reagiscano ai rumori e continuano il loro sonno indisturbati: sentono i suoni, ma essendo abituati ad ascoltarli in utero ora non manifestano alcuna reazione eclatante. In realtà, il bimbo reagisce battendo gli occhi o girando leggermente la testa verso la fonte del suono. Si tratta di movimenti così impercettibili che, a volte, neppure la mamma se ne accorge.

 

Perché la sua testa è molle

Quando accarezzi i suoi pochi capelli avverti sotto le dita alcune parti “molli” che ti sembrano tanto vulnerabili. Queste aree che si chiamano fontanelle corrispondono semplicemente a fessure ossee non ancora saldate. Sono rivestite da una solida membrana protettiva e la loro utilità è stata fondamentale soprattutto al momento del parto durante la discesa del feto lungo il canale cervicale dove la testa, grazie alla elasticità delle fontanelle, ha potuto così adattarsi agli stretti passaggi. Queste aree si “saldano” tra i 3 ei 6 mesi di vita.

 

Perché piange senza lacrime

Nei neonati il canale che consente il drenaggio del liquido lacrimale è talmente piccolo da non consentire il corretto passaggio delle lacrime. Nella maggior parte dei casi il problema si risolve spontaneamente entro al fine del primo anno di vita, ma talvolta il pediatra prescrive il massaggio dei di questi canali per accelerare il processo.

 

Perché starnutisce sempre

È difficile che il bambino si sia preso un raffreddore: la spiegazione più accreditata è che un po’ di liquido amniotico e dell’eccesso di muco siano ancora presenti nelle vie respiratorie. Lo starnuto in questo caso non è altro che un riflesso protettivo per eliminare queste sostanze. Gli starnuti frequenti accompagnati dalla tosse (ancora un riflesso protettivo) aiutano il piccolo a tenere lontane le numerose particelle estranee presenti nell’ambiente attraverso il naso.

di Maria Angela Masino
PARLIAMO DI: neonati, bimbi

Vota questo articolo

Il voto dei lettori (3/5)

Commenti  Visualizza commenti     Stampa  Stampa articolo
Lascia un commento
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...
Facebook: sempre più bimbi in rete
Facebook: sempre più bimbi in rete

Uno su tre, dai 9 ai 12 anni, ha un profilo sul social network. Ma molti..

Anche i bimbi soffrono di insonnia
Anche i bimbi soffrono di insonnia

Difficoltà ad addormentarsi, notti agitate e sveglie all’alba: ecco..

I bimbi ingrassano di più se la mamma lavora?
I bimbi ingrassano di più se la mamma lavora?

Le madri impegnate fuori casa hanno poco tempo per preparare piatti..

Piange: come puoi consolare il tuo bimbo?
Piange: come puoi consolare il tuo bimbo?

Per calmarlo, canta dolcemente solo per lui, stringilo a te e cullalo..